Jorge Lorenzo si sbilancia sul caso #RossiVSMarquez

0

Continua la bufera #RossiVSMarquez e anche Lorenzo ne è stato travolto.

Lo spagnolo, martedì mattina, era a Barcellona per la presentazione della linea di abbigliamento firmata Skull Rider, di cui è testimonial.

Nel corso dell’evento, Jorge, ha rilasciato alcune dichiarazioni sia sul corso della stagione che sulla polemica del contatto. “In Olanda abbiamo fatto del nostro meglio, ma alla fine è andata bene: il terzo posto ci ha permesso di non perdere molti punti su Valentino. Speriamo nella prossima gara in Germania. Il nuovo telaio è stato messo a disposizione mia e di Valentino, anche se ad Assen ho avuto qualche difficoltà in più per via delle gomme, in particolare in due settori della pista; ma i pneumatici hanno rappresentato il 20% di tutti i problemi: il resto dipendeva dal setup nei due settori. Ma almeno abbiamo ottenuto i punti per il terzo posto.” E poi il Maiorchino si sbilancia sulla vicenda di domenica. “La verità è che ho visto dopo il video, al momento non ho avuto tempo e, pertanto, non volevo dare la mia versione. Vedendolo più volte, il colpo di Marc a Valentino è stato piuttosto forte e gli ha impedito di proseguire sull’asfalto; Valentino è arrivato prima alla chicane e quindi ha meritato la vittoria.” Insomma sembra che questa vicenda sembra destinata a protrarsi nel tempo: il paddock e i giornali continuano a parlarne e gli animi continuano ad essere molto infiammabili. Nonostante sia anche intervenuta tempestivamente la Race Direction, definendo il contatto come un normalissimo contatto di gara, tutti continuano ad alimentare il fuoco rendendo la strada verso il Sachsenring, il prossimo appuntamento in calendario, una tappa decisiva per il campionato. Ci si chiede se Màrquez restituirà i due favori, Rio Hondo e Assen, a Valentino e se quest’ultimo abbia già nella manica il prossimo asso da calare.