lunedì, Giugno 24, 2024
HomeAttualitàLa Colonscopia non sarà più un'esame invasivo: nuovi metodi

La Colonscopia non sarà più un’esame invasivo: nuovi metodi

La Colonscopia è un fondamentale esame di prevenzione per tutti che serve a tenere sotto controllo la presenza di masse tumorali.

In cosa consiste l’esame? In breve, tramite una sonda endoscopica si va ad esplorare le pareti interne del colon per verificare l’eventuale presenza di lesioni, ulcerazioni, occlusioni e soprattutto masse tumorali. Ed è proprio grazie a questo esame è possibile prevenire il secondo tumore più diagnosticato in Italia: quello del collaretto.

Nonostante questo esame viene effettuato secondo procedure che stanno diventando sempre meno invasive e fastidiose, è ritenuto comunque un test doloroso e poco piacevole da effettuare.

Le nuove tecnologie in campo medico, però, stanno facendo passi in avanti e infatti soprattutto per questo tipo di esame è stata introdotta una valida alternativa: la colonscopia virtuale.

Questa nuova modalità rende l’esame meno invasivo poiché consiste nell’utilizzo di una tecnica radiologica senza dover ricorrere all’uso della sonda. Questa tecnica viene utilizzata nel momento in cui la procedura classica non riesce ad essere efficace e grazie alla colonscopia virtuale si riesce ad avere un quadro più completo.

In particolare questa tecnica può essere definita come una procedura endoscopica eseguita con ricostruzioni 3D al computer. Dopo aver effettuato una Tac, il computer provvederà ad elaborare una costruzione grafica di immagini della mucosa del colon.

L’unico punto a sfavore della colonscopia virtuale rispetto a quella tradizionale è il fatto che non permette l’esecuzione di biopsie e chiaramente poi sarà il medico curante ad indicare la procedura migliore per il proprio paziente in base alle esigenze e alla situazione di quest’ultimo.E’ in ogni caso un grande passo in avanti sia per la tecnologia che per la medicina.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME