L’Inter vorrebbe prolungare di un anno il prestito di Sánchez

0
Alexis Sanchez fonte foto: Di joshjdss - Arsenal Vs Burnley, CC BY 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=56445588
Alexis Sanchez fonte foto: Di joshjdss - Arsenal Vs Burnley, CC BY 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=56445588

Tutti i tifosi dell’Inter hanno ancora negli occhi il grande assist di tacco di Alexis Sánchez per Eriksen, il cui conseguente tiro è stato magistralmente respinto da Ospina. Il cileno si era ben inserito nel secondo tempo per provare a battere il Napoli e portare l’Inter in finale di Coppa Italia, ma non è bastato. La dirigenza nerazzurra deve a breve decidere sul suo futuro e sono già iniziate le contrattazioni con il Manchester United.

Il 31enne ha un ingaggio abbastanza alto, il che potrebbe rappresentare un significativo ostacolo verso la riconferma o meglio l’acquisto dai Red Devils. A fine giugno, in ogni caso, Sánchez dovrebbe tornare a Manchester vista la fine del prestito all’Inter, perciò questo è il primo obiettivo di Marotta e Ausilio: prolungare il prestito almeno fino alla fine del campionato.

Si tratterebbe di ottenere un prolungamento di almeno due mesi per permettere all’ex Barcellona di finire la stagione agli ordini di Antonio Conte, visto che la fine prestito al 30 giugno gli impedirebbe di farlo per via dello slittamento del campionato causa Covid-19.

Qualora venisse concesso a Sánchez di rimanere ad Appiano Gentile almeno fino a fine campionato, poi le contrattazioni verrebbero rinviate a fine agosto, quando l’Inter dovrà prendere una decisione. Ma prima di sapere cosa succederà con Lautaro Martínez, per ora Marotta ha un’idea precisa: quella di prolungare il prestito di un altro anno e magari inserire un diritto di riscatto.

L’anno prossimo comunque l’assistito da Fernando Felicevich avrà 32 anni e l’Inter comunque non potrebbe permettersi un ingaggio così alto per un giocatore della sua età. Il suo futuro, quindi, è sempre più incerto.