Marketing digitale, la rivoluzione dei ‘chat bot’

0

Per affrontare al meglio le continue rivoluzioni del web occorre alzare sempre l’asticella della creatività applicata alla tecnologia, soprattutto nel momento in cui si deve strutturare la miglior strategia di marketing digitale. L’innovazione dialoga da vicino con i concetti di interazione e visibilità, i quali rappresentano le chiavi d’accesso per intercettare il gradimento degli utenti. Sono proprio questi ultimi a essere posti al centro dell’attenzione: l’obiettivo è quello di riuscire a fidelizzarli offrendo una serie di servizi speciali e completamente dedicati alla cura e al miglioramento della ‘user experience’. In questo solco si inseriscono i cosiddetti ‘chat bot’, ovvero agenti virtuali (anche detti conversazionali) che sono perfettamente capaci di instaurare un dialogo di stampo realistico con l’utente. Agiscono in modo del tutto automatico, sulla base di algoritmi di intelligenza artificiale: rappresentano un’avanguardia nel web marketing e hanno una potenzialità di sviluppo altissima.

Come funziona un agente conversazionale

In principio erano i cartelloni e i manifesti affissi lungo le strade a instaurare un primordiale contatto con un potenziale pubblico di osservatori e fruitori. Poi è arrivata la radio, seguita a ruota dalla televisione. L’advertising ha preso con il passare del tempo tutta un’altra piega, si è velocizzato ed evoluto divenendo virtuale, finendo per svilupparsi al massimo sul pianeta del web. Oggi gli utenti della Rete sono coccolati in modi sempre nuovi, gli vengono offerti stimoli diversi per instaurare contatti e relazioni. Dialogando con i ‘chat bot’ si ha l’impressione di trovarsi di fronte a partner umani. Questi assistenti virtuali sono in grado di far conoscere prodotti e servizi, restano attivi h24 con un risparmio per l’azienda, inoltre possono promuovere il marchio e offrire assistenza diretta ai clienti. Tutto questo grazie all’intelligenza artificiale, sempre al centro della ricerca. Il social network Facebook, ad esempio, sta investendo in questo ambito e punta soprattutto sul ‘deep learning’ ovvero la tecnica di apprendimento tipica dei neuroni per capire le necessità degli utenti in base a ciò che digitano.

Caratteristiche e vantaggi dei chat bot

Gli agenti virtuali, correttamente programmati, riescono a rispondere con completezza alle domande degli utenti implementando il dialogo mentre la conversazione si evolve. Integrare i ‘chat bot’ nella strategia di marketing digitale portata avanti dalla propria web agency di riferimento potrà rivelarsi utile per le aziende, dal momento che questi assistenti conversazionali sono cortesi, precisi e convenienti. Realizzare un ‘chat bot’ non ha un eccessivo costo, soprattutto questo verrà ammortizzato dai risparmi di gestione che si potranno mettere a segno nel tempo (l’agente virtuale risponde giorno e notte a un numero potenzialmente infinito di richieste). Anche l’educazione è un tratto molto apprezzato, in grado di migliorare la ‘user experience’: i ‘chat bot’ restano sempre calmi e cortesi, a prescindere dal tipo di conversazione. Inoltre hanno la capacità di calibrare la risposta migliore (e la più performante) per risolvere il particolare problema posto dall’utente. Chi accede alla piattaforma in cerca di soluzioni concrete, infatti, punta a ottenerle in brevissimo tempo (meglio se personalizzate). In tutto questo, gli assistenti conversazionali tracciano i profili degli utenti, le loro preferenze e i gusti: tutti dati che poi l’azienda potrà sfruttare per future campagne pubblicitarie.