Matri: “Sorpreso dalle rivelazioni di Chiellini. Non parlo di ciò che accade dello spogliatoio”

L'ex attaccante della Juventus ha voluto dire la sua sui retroscena rivelati da Chiellini nell'autobiografia

0
Alessandro Matri, fonte By Clément Bucco-Lechat - Own work, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=45172903
Alessandro Matri, fonte By Clément Bucco-Lechat - Own work, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=45172903

L’autobiografia di Giorgio Chiellini pubblicata a inizio mese si è portata dietro una lunga scia di polemiche. Il difensore della Juventus ha raccontato retroscena inediti accaduti nello spogliatoio bianconero e alcuni protagonisti non hanno gradito, su tutti Arturo Vidal.

Nel libro Chiellini ha rivelato che il cileno beveva un bicchierino di troppo e spesso usciva più del consentito. Dichiarazioni a cui Vidal ha risposto a tono, ribadendo che le uscite avvenivano con il permesso della società.

Sull’argomento ha voluto dire la sua anche l’ex bianconero Alessandro Matri, che ai microfoni di Radio Bianconera ha commentato il mondo Juve e le polemiche sulle frasi del difensore. Ecco un estratto delle dichiarazioni:

“Alcuni estratti mi hanno sorpreso, però capisco che quando si scrive un libro si devono raccontare anche delle cose nuove. Non voglio entrare troppo nel merito delle polemiche che ha generato. Personalmente io non parlo di cose relative allo spogliatoio, neanche quando me lo chiedono i miei amici”.

Su Conte e Allegri: “Lo scudetto con Antonio Conte è un ricordo indelebile, nessuno si aspettava di vincere il campionato. È stato bellissimo e inaspettato. Allegri è stato l’allenatore più importante che abbia avuto, ci siamo sempre mostrati stima reciproca. Mi ha cresciuto. Al di là dell’aspetto tecnico, ci unisce una profonda stima umana”.