Matrimonio economico: Bayer Monsanto

0

Ennesima fusione tra due colossi Bayer Ag e Monsanto.

Bayer AG è un’ azienda chimica e farmaceutica fondata a Barmen (Germania) nel 1863 . Essa è la produttrice del farmaco più importante del mondo, l’aspirina.

Monstanto è un’azienda multinazionale  di biotecnologie agrarie. Produttore di mezzi tecnici per l’agricoltura.  Il primo prodotto è la saccarina e poi vanillina e caffeina.

La trattativa si è chiusa con 66 miliardi di dollari (59 miliardi di euro) dopo quattro mesi con al capo della Bayer, Werner Baumann in questi giorni dopo varie proposte da parte dell’azienda tedesca.

All’inizio la Bayer aveva offerto 122 dollari per azione ma la Monsanto aveva rifiutato l’offerta perché

finanziariamente inadeguata

Nel Luglio l’offerta sale a 125 dollari per azione ma Monsanto aveva altre trattative aperte.

La nuova società dovrà competere con Syngenta, Dow Chemical e Dupont. Queste aziende stanno cercando di ridurre i costi per far affrontare al calo dei prezzi dei prodotti agroalimentari.

Quali sono gli effetti di questo matrimonio tra Bayer e Monsanto? la creazione del  più grande polo nel mercato delle biotecnologie per l’ agricoltura : la Bayer specializzata nella protezione delle coltivazioni e la Monsanto nelle sementi geneticamente modificate per resistere ai pesticidi.

Questa fusione potrebbe essere stata dannosa per la Bayer se si pensa che l’uso di Ogm è calato. Il settore ha mostrato una flessione e per la prima volta si è rilevata una diminuzione dell’1% ( le superfici agricole sono scese da 181,5 milioni di ettari a 179,7 milioni). Il dato è stato fornito dal rapporto annuale pubblicato dall’International Service for Acquisition of Agri-biotech Applications (ISAAA), che sostiene la diffusione delle biotecnologie.

Quindi questa transazione economica a chi giova?