Milan, la questione allenatore: la verità sulla pista estera

0
Milan questione allenatore
Adriano Galliani, ad del Milan

Tra poche settimane inizieranno i preparativi per la prossima stagione, con i vari ritiri, ma in casa Milan sembra regnare ancora l’immobilismo e il caos più totale: infatti, non si conoscono ancora il nome dell’allenatore, quali saranno gli obiettivi di mercato (anche in uscita) e, infine, non si nemmeno chi allenerà la squadra rossonera. Nelle ultime ore si è parlato della pista estera, con i nomi di Villas Boas, De Boer e Van Gaal che sono stati affiancati ai già noti Brocchi e Giampaolo. Pronte sono arrivate le reazioni e le dichiarazioni degli agenti degli ex tecnici di Zenit e Ajax, raccolte dal portale tematico Spazio Milan.Noi le riportiamo di seguito, così da provare a far luce sulla questione.

Milan, parola agli agenti di Villas Boas e De Boer

Ecco, quindi, le parole dell’agente del tecnico portoghese“Non ha senso parlare di un accostamento al Milan del mio assistito. Andrè Villas-Boas, per motivi contrattuali con il suo ex club, non può firmare con un’altra squadra fino a gennaio.“ Una chiusura netta e decisa, che di per sé non lascia spazio a commenti, in quanto in queste poche parole viene chiarito che tra le due parti attualmente non può essere imbastita una trattativa, spiegandone oltretutto il motivo. Passiamo ora alle parole dell’agente del tecnico olandese“Nessuno del Milan mi ha contattato. Sarebbe onorato di lavorare con un club così prestigioso. Se lo vogliono devono solo contattarmi e ne parliamo.” Discorso diverso, in questo caso, rispetto a Villas Boas: infatti De Boer è da tempo alla ricerca di una nuova avventura, tanto che nei mesi scorsi era stato accostato alle panchine di Inter e Southampton. Dichiarazioni che al momento non aggiungono niente di nuovo al quadro attuale, ma che aggiungono un’ulteriore possibilità e, se vogliamo, ulteriore incertezza in un quadro generale di per sé già confuso. Quello di cui hanno bisogno i tifosi rossoneri è totalmente l’opposto: infatti, da più parti viene invocata chiarezza, tanto più ora che siamo molto vicini al periodo in cui le squadre vanno in ritiro per preparare la nuova stagione. Chiarezza che deve necessariamente arrivare nel più breve tempo possibile.