sabato, Maggio 18, 2024
HomeSportCalcioNapoli, De Laurentiis vuole ancora Osimhen: le condizioni

Napoli, De Laurentiis vuole ancora Osimhen: le condizioni

Aurelio De Laurentiis è intenzionato ad avere Osimhen ancora per un altro anno: ecco le condizioni per farlo restare

Aurelio De Laurentiis non ci sta alla partenza di Victor Osimhen, uno dei protagonisti della grande cavalcata verso lo scudetto di quest’anno. Il presidente del Napoli, infatti, lo vorrebbe ancora un altro anno ma le condizioni per farlo restare sarebbero molto precise. La Gazzetta dello Sport ha analizzato la situazione contrattuale e titola “Voglia di Victor” le pagine interne.

Nel mirino dei top club

Il nigeriano ha un contratto in scadenza nel 2025 ma è nel mirino di diversi top club, anche europei. Tuttavia, De Laurentiis pensa ancora di tenerlo un altro anno per un altro obiettivo del club, la Champions League.

“Osimhen sta per chiudere la stagione della consacrazione da re assoluto: scudetto più titolo di capocannoniere, nemmeno Maradona arrivò a tanto. Farà festa insieme al suo popolo, sarà ancora in prima fila davanti a compagni. Poi, passata la sbornia di felicità, comincerà seriamente a pensare al suo futuro.

E lo farà insieme alla società, con serenità. Tenere Osimhen un altro anno potrebbe essere una scelta definitiva più che una tentazione, per tanti motivi: intanto per accontentare Spalletti e poi per l’ambizione stessa del club: con Osimhen lì davanti sarebbe più facile immaginare di assestarsi tra le migliori d’Europa.

Per tenere Victor, però, servirebbe rivedere l’accordo (da 4,5mln) in scadenza nel 2025: per convincerlo a restare, il Napoli potrebbe provare a fare un ulteriore sforzo economico, magari giocando con i bonus: un anno in più di contratto alla stessa cifra di base e poi premi più “pesanti” per le prestazioni, per arrivare a un ulteriore milione” scrive il noto quotidiano sportivo.

Valentina Sammarone
Valentina Sammarone
"Giornalismo è diffondere ciò che qualcuno non vuole si sappia; il resto è propaganda. Il suo compito è additare ciò che è nascosto, dare testimonianza e, pertanto, essere molesto." (Horacio Verbitsky)
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME