Napoli: si all’adozione per le famiglie arcobaleno

0
famiglie arcobaleno

 

Passo in avanti per le famiglie arcobaleno. Giuseppina La Delfa e la moglie Raphaelle Hodets hanno diritto, secondo la Corte di Appello di Napoli, ad avere due bambini e per questo motivo è giusto che queste creature vengano tutelate dalla legge italiana.

Le due donne, si sono sposate parecchi anni fa in Francia e hanno costituito la loro famiglia come qualsiasi persona che ama. La trascrizione dei documenti avverrà il prima possibile tanto che l’avvocato della coppia Alexander Suster ha sottolineato la decisione della Corte di Appello, in questo modo: ” Ha ribadito il proprio precedente, sempre riguardante Giuseppina La Delfa e Raphaelle Hodets , del luglio 2015 con il quale ha ordinato la trascrizione del matrimonio contratto all’estero, constatato come l’unico matrimonio ancora valido nei registri dello stato civile italiano, dopo gli annullamenti dei mesi scorsi compiuti dai prefetti. I giudici napoletani hanno difeso l’idea di una libera “portabilità degli status” nell’ambito dell’Unione Europea e che, trasportato al caso in esame, non dovrebbe nemmeno precludere il riconoscimento per effetto delle sentenze di adozione in questione degli status di figli legittimi acquisiti dai predetti minori delle due madri, coniugate validamente secondo la legislazione dello stato di cittadinanza”. 

famiglie arcobaleno

Le due donne si sono mostrate felici e orgogliose non solo da un punto di vista personale ma anche perchè ciò che è avvenuto, può considerarsi un segale di cambiamento. Infatti, Giuseppina La Delfa, ex presidente di Famiglie Arcobaleno, ha aggiunto: ” I cittadini europei che viaggiano o passano da uno stato membro all’altro non possono perdere diritti e doveri, appena si spostano. Non è solo una battaglia politica, ormai i nostri figli avranno la stessa identità sui loro documenti italiani e francesi e saranno riconosciuti anche in Italia come fratelli fra loro e figli di ambedue”. Queste parole risultano speranzose e fiduciose verso un futuro più aperto, soprattutto da parte delle istituzioni.

famiglie arcobaleno