Omicidio Ilenia Fabbri, il sicario conferma: “Uccisa per conto dell’ex marito”

0
Fonte web

Nel corso di un interrogatorio di circa due ore svoltosi nella mattinata di mercoledì 17 marzo in Questura a Ravenna, il 53enne Pierluigi Barbieri avrebbe confermato la confessione già resa nell’interrogatorio di garanzia davanti al Gip in merito all’omicidio di Ilenia Fabbri, la 46enne sgozzata nel suo appartamento a Faenza lo scorso 6 febbraio poco prima dell’alba e per la cui uccisione si trova attualmente in carcere anche l’ex marito, il 54enne Claudio Nanni identificato come mandante.

L’ACCORDO – In base alle affermazioni di Barbieri, il quale aveva precedentemente dichiarato che gli era stato chiesto di non uscire dalla casa senza aver prima ucciso la donna per poi simulare un furto finito in tragedia, ammonterebbe a 20.000 euro e un’auto la cifra concordata tra i due uomini per l’omicidio di Ilenia; l’ex marito sostiene invece di aver pagato 2.000 euro al complice solo per spaventare la moglie e scoraggiarla dalla prosecuzione della causa patrimoniale inerente il divorzio tra i due.

LA DECISIONE DEL MAGISTRATO – Il magistrato competente del fascicolo ha intanto negato alla figlia della coppia, la 21enne Arianna Nanni, di incontrate il padre in carcere: la decisione sarebbe dovuta al pericolo di inquinamento delle prove in quanto la ragazza, per cui si esclude anche la possibilità di vedere Barbieri, è una diretta testimone del caso. Nei prossimi giorni anche Claudio Nanni verrà nuovamente ascoltato.

LA TESI DELL’ACCUSA – Secondo l’accusa, il padre pianificava da oltre un anno l’uccisione dell’ex moglie con Barbieri e si era accordato con la figlia per accompagnarla a Lecco a ritirare un’auto proprio la mattina del 6 febbraio, così da avere un alibi nel momento in cui Ilenia veniva uccisa. Quella mattina, tuttavia, in casa c’era anche la compagna di Arianna, rimasta a dormire. Poco dopo la loro partenza, la ragazza aveva contattato telefonicamente Arianna dicendole di aver sentito le grida di Ilenia e di aver visto un uomo corpulento scendere per le scale. Arianna a quel punto avrebbe detto al padre di rientrare subito a casa allertando al contempo la polizia, ma al loro arrivo la donna era già morta e il killer si era dileguato.