“Preferisco vincere con la Roma che segnare”. Ecco chi l’ha detto!

0

-1 al big match di alta classifica. In una settimana conosceremo le prospettive della Roma in campionato e, soprattutto, in Champions. Prima del Bayer Leverkusen c’è, però, l’Inter. L’anno scorso la squadra di Garcia rimediò una brutta sconfitta a San Siro e la cosa non dovrà ripetersi. Stavolta la Roma sembra avere maggiori certezze e tra queste figura anche Edin Dzeko. Sì, è vero, il bosniaco non sta segnando tanto (1 gol in 10 partite, ndr), ma lavora molto per la squadra e rinuncerebbe persino alla sua media realizzativa pur di vincere qualcosa che si chiama Scudetto. Lo ha confessato lui stesso, stamane, ai microfoni de La Gazzetta dello Sport. Queste le parole dell’attaccante giallorosso, che fa sognare un intero popolo: “Ciò che conta davvero è arrivare primi alla fine, anche se la sfida con l’Inter è comunque una partita importante. Non vogliamo perderla. Quest’anno non ci sono favorite per lo Scudetto. Per me il gol non è un ossessione. Ci rinuncerei pur di vincere qualcosa con la Roma. Non voglio mettermi pressioni. Sarei disposto a rimanere a secco fino a fine della stagione. Vincere il titolo qui non succede da tanto e sarebbe più importante anche di andare all’Europeo con la Bosnia, con cui ho già fatto il Mondiale. Se perdessimo con l’Irlanda e non andassimo in Francia, in fondo, sarà solo colpa nostra. Anche la Champions è un nostro obiettivo e mercoledì dobbiamo assolutamente vincere”.