Rossi: “Devo arrivare davanti a Jorge per tenere il vantaggio”

0

Dopo la straordinaria rimonta di Valentino Rossi nel GP di Catalunya, il pilota pesarese è pronto a incrementare il piccolo vantaggio che ha sul suo compagno di box Jorge Lorenzo.

L’obiettivo principale di Rossi è di fermare la scia positiva di Lorenzo che ha calato il poker proprio quindici giorni fa nella sua gara di casa, segnando un nuovo record in carriera. “Assen sarà un altro fine settimana molto intenso. Dopo sette gare, la differenza tra me e Jorge è di 1 solo punto e per mantenere il primo posto devo arrivargli davanti. Non sarà facile perché Jorge è in gran forma, ma lo sono anch’io e nell’ultima gara a Barcellona, ​​la vittoria era vicina. Il mio potenziale e quello di Jorge sono molto simili. Mi piace Assen, è un bel circuito. Ho fatto alcune buone gare lì in passato e di solito la nostra moto va davvero bene, quindi sarà un’altra gara importante. Sono sicuro che i nostri avversari faranno tutto il possibile per lottare per la vittoria e dobbiamo tenere gli occhi aperti. Dobbiamo migliorare soprattutto in qualifica per esser subito davanti.” Con ben 8 successi archiviati su questo circuito (6 in MotoGP, 1in 250cc e 1 in 125cc), il Dottore sa bene che qui non sarà facile strappare la nona vittoria a fronte di una Honda in via di recupero e il suo compagno di box attualmente inarrestabile. Dopo l’ennesima caduta in gara, sicuramente Marc Màrquez è il primo rivale di Rossi, al pari di Lorenzo, anche se Pedrosa ha dimostrato di poter ancora dire la sua su una moto che non è proprio l’emblema della perfezione. Ovviamente il Dottore non sottovaluta Suzuki e Ducati, avvantaggiate dalle gomme e da alcune scelte tecniche di cui possono ancora usufruire, ma anche se l’impresa è più difficile del solito non è detto che sia impossibile.