Scambio di mercato sull’asse Juve-Milan: De Sciglio per Zaza! Ecco la situazione!

0

Le opzioni del calciomercato sono infinite. Ora che si avvicina anche la sessione estiva le voci si sprecano, tra grandi affari ed operazioni meno altisonanti in vista. Di soldi ne girano tanti. Forse anche troppi. E’ chiaro che a monopolizzare i prossimi mesi, prima dell’inizio della prossima stagione, saranno soprattutto le Big europee, pronte ad innalzare ulteriormente i tassi tecnici a loro disposizione. All’interno di questa ristretta cerchia può rientrare a pieno titolo anche la Juve.

IL MERCATO – I bianconeri, naturalmente, non si faranno trovare impreparati, anzi. In previsione Champions, l’obiettivo dichiarato, si fanno nomi sul taccuino di Marotta decisamente prestigiosi e di un certo spessore, che possano permettere di compiere il salto di qualità definitivo anche in Europa, almeno sul campo. Cavani è in pole position per guidare l’attacco. C’è già l’accordo, peraltro.

LA RICHIESTA – Nel frattempo, qualcosa si muove anche sul fronte uscita. Il sacrificato di turno potrebbe essere Simone Zaza, uno degli attaccanti più ambiti soprattutto sul mercato italiano. Sta dimostrando di poter essere un’ottima risorsa dalla panchina, ma, ovviamente, come tutti i bomber, richiede maggiore spazio. Intanto, stamane Tuttosport riporta che la Juve è sempre sulle tracce di Mattia De Sciglio, nonostante il rossonero stia attraversando un periodo decisamente complicato della sua carriera. Marotta ci prova, anche se il Milan, nella veste di Brocchi, vorrebbe tenerselo per sé. Ecco che, allora, si ipotizza lo scenario di un clamoroso scambio in vista davanti: Galliani avrebbe proposto di dare De Sciglio alla Juve in cambio di Simone Zaza, visto come il rinforzo ideale per l’attacco rossonero del prossimo anno. La Juve, per adesso, ha rifiutato questo tipo di ipotesi, ma non è da escludere che se ne possa riparlare in futuro. Le società, d’altronde, sono amiche. Situazione da monitorare. C’è ancora tempo per mettere su l’affare, in un senso e nell’altro.