Siria, cade l’ultima roccaforte dell’Isis

Bali ha annunciato la vittoria sull'Isis su Twitter: "totale eliminazione del cosiddetto califfato".

0
Continuano le stragi umanitarie in Siria: i nuovi raid di oggi hanno messo fuori uso gli ospedali da campo, foto di: Wikimedia Commons

“Le Forze democratiche siriane dichiarano la totale eliminazione del cosiddetto califfato e la sconfitta territoriale al 100 per cento dell’Isis. In questo giorno unico, commemoriamo migliaia di martiri i cui sforzi hanno reso possibile la vittoria” ha annunciato Mustafa Bali su Twitter.

Baghuz, l’ultima roccaforte dell’Isis in Siria, è stata finalmente liberata; questo mette fine a quasi cinque anni di guerre in Siria e in Iraq. I terroristi avevano raggiunto la massima espansione territoriale nel 2014 con la conquista di Mosul, nel nord dell’Iraq, e la proclamazione del califfato. Baghuz, situata in prossimità del confine iracheno, era stata scelta per l’enorme quantità di risorse energetiche.

Nelle scorse settimane, però, le milizie curde avevano dato inizio alla guerra contro l’Isis per espellerli totalmente dal territorio, dopo l’evacuazione di migliaia di civili. Le forze curde-siriane hanno avuto un ruolo fondamentale e sono riusciti a riconquistare l’ex capitale Raqqa.