The 100: la serie tv che vede protagonisti soprattutto i giovani adulti

0

The 100 è una serie tv statunitense creata da Jason Rothenberg, il pilot è stato rilasciato il 19 marzo del 2014 su The CW.

La serie definita come Teen-Drama, quindi seguita per la maggior parte da adolescenti, è basata sull’omonima trilogia di romanzi di genere apocalittico di Kass Morgan. La serie però diciamo che non proietta in tutta fedeltà i libri da cui è tratta, però riprende in maniera molto chiara il tema principale, ovvero, quello delle pseudo-utopie.

La storia parte nel 2110, 97 anni dopo una guerra nucleare che sconvolgendo la Terra, ha visto gli umani costretti a vivere su una stazione spaziale: l’Arca (complesso di 12 stazioni spaziali minori). L’Arca segue delle leggi molto severe per riuscire a mantenere l’ordine e la pace e chi si ritrova a trasgredirle, viene punito con la morte.  La preoccupazione più grande però e l’aumento della popolazione, che pian piano porta verso il deterioramento la stazione spaziale. Il Consigli così decide di inviare cento minorenni delinquenti sulla Terra per verificare l’abitabilità del pianeta. Questi giovani adulti si imbarcheranno in un viaggio pericolo su un pianeta a loro sconosciuto, dove dovranno riuscire a collaborare e a sorvolare le loro diatribe per poter riuscire a sopravvivere, su una Terra selvaggia e piena di pericoli.

La serie se ben poco ben vista della critica, soprattutto per la caratterizzazione dei personaggi e delle loro storyline, che sembrano non essere in linea con la trama principale della storia, ovvero la pseudo-utopia, mostrando caratteristiche di un qualsiasi adolescente; ha visto comunque un incremento di interesse nei fan e negli spettatori.

Personalmente l’ho trovata buona, ,niente di eccezionale, ma di certo qualcosa di diverso, una storia che si focalizza su questi ragazzi totalmente spaesati, i quali dovranno  imparare a conoscere loro stessi e i loro compagni.