martedì, Aprile 16, 2024
HomeAttualitàTrasportare la propria auto in Europa, ecco alcuni consigli

Trasportare la propria auto in Europa, ecco alcuni consigli

Rappresenta una scelta particolarmente importante, quella di traslocare oltre il territorio italiano. Quando ci si sposta così lontano, infatti, occorre tenere in conto diverse variabili, tra cui quelle del trasporto dei propri effetti personali nella nuova location. A meno di non lasciarsi tutto completamente indietro, infatti, ricominciando da zero, muoversi da uno Stato all’altro, anche se a pochi km dal confine italiano, rappresenta un’impresa abbastanza ardua.

Citiamo uno spostamento così radicale perché è raro pensare alla propria automobile quando si parte in vacanza per pochi giorni o settimane. Ciò nonostante, a prescindere dalle dinamiche che possano, di fatto, spingere verso il trasporto anche temporaneo della vettura in un altro paese europeo, preferendolo al noleggio per fini vacanzieri, è importante sottolineare quanto cavilloso un processo del genere possa essere.

Diverse ragioni, infatti, spingono le persone che traslocano all’estero a vendere la propria auto in Italia prima di trasferirsi, magari allo scopo di racimolare qualche soldo utile ad acquistare un’autovettura nella nuova location. Per chi ha esigenze differenti da queste, invece, occorrerà procedere in modi diversi che scopriremo più avanti in quest’articolo informativo sui consigli per poter trasportare un’autovettura in un’altra nazione europea.

Trasportare un’auto all’estero, i cavilli burocratici

Quando ci si trasferisce all’estero ha completamente senso portare la propria autovettura con sé, specie quando questa ha un valore affettivo, oltre a quello economico o se non si vuole affrontare anche la spesa e la responsabilità rappresentate dall’acquisto di un nuovo veicolo. Ovviamente, il primo metodo che sovviene spontaneo quando si pensa al trasferimento di un’automobile in un altro Paese d’Europa è quello di guidare fin lì, magari trasportando qualche oggetto personale con sé, in modo da snellire la procedura graduale di trasloco.

Esiste, naturalmente, una procedura d’espatrio per le autovetture che, in un secondo momento, circoleranno praticamente solo sul suolo di una determinata nazione che non sia l’Italia. Oggi, questo iter è stato semplificato. Prima, infatti, era necessario richiedere una cancellazione ufficiale al Pubblico Registro Automobilistico, consegnando le targhe prima del trasporto all’estero dell’autovettura. Oggi, invece, si può partire direttamente con le proprie targhe e, successivamente, inviare queste ultime con i documenti relativi alla cancellazione via posta.

Qualche giorno di viaggio potrebbe non guastare per distendere i nervi se si ha qualche giorno per poter essere turisti. Teniamo presente, infatti, che un’auto italiana può circolare in tutti i paesi europei, tranquillamente e, in quelli extra Unione, con un adeguato permesso internazionale che viene rilasciato dall’ufficio Provinciale della Motorizzazione civile.

Trasporto con bisarca: ecco perché conviene

Trasportare un’automobile in un’altra nazione europea prevede un dispendio economico e di energie non indifferente. Con il prezzo del carburante nettamente aumentato, la necessità di pernottare in strutture alberghiere di notte e la possibilità di incorrere in spiacevoli imprevisti lungo la strada che potrebbero compromettere la buona riuscita del trasloco o, quantomeno, la tabella di marcia, sarebbe consigliabile optare per un servizio di trasporto con bisarca per spostamenti del genere.

In passato appannaggio delle ditte automotive e dei rivenditori, oggi, la bisarca accorre anche in aiuto dei privati che, con servizi come quello di Trasportami.com, hanno modo di godere, a prezzi accessibili, di uno spostamento sicuro, pianificato in modo molto attento e mirato ad offrire tutte le garanzie del caso al cliente. Il trasporto con bisarca rappresenta una scelta particolarmente comoda che sopperisce all’assenza di un servizio del genere su rotaia e che è in grado di alleggerire il carico di oneri del proprietario che potrà raggiungere la meta finale molto comodamente, magari in aereo, evitando screzi di sorta, poiché il trasporto sarà affidato ad un autista esperto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME