Università, parla il ministro Manfredi: “A luglio lauree in presenza”

Dopo tre mesi gli studenti potranno tornare negli atenei per le sedute di laurea

0
Università degli Studi di Napoli Federico II, fonte By Mister No, CC BY 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=60260927
Università degli Studi di Napoli Federico II, fonte By Mister No, CC BY 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=60260927

Buone notizie per gli studenti universitari: da luglio, ove possibile, sarà consentito discutere la tesi nelle aule universitarie in presenza, logicamente rispettando le misure di sicurezza e del distanziamento sociale. Sembrano alle spalle, dunque, i tempi del famoso lanciafiamme del presidente della Regione Campania De Luca.

A dare l’annuncio è direttamente il ministro dell’Università e della Ricerca Gaetano Manfredi, a margine di un evento organizzato nella giornata di ieri dalla Federico II di Napoli per festeggiare i 796 anni dalla fondazione dell’università:

“Questo è l’indirizzo che abbiamo dato a livello governativo: io credo che a luglio, dove possibile, si possa tornare a discutere le tesi in presenza, ovviamente con il distanziamento, con pochi familiari e con meno festeggiamenti. Molti atenei – aggiunge – si stanno orientando in questa direzione.

Dobbiamo essere molto flessibili che e’ il modo migliore per poter dare una risposta alle esigenze di tutti. A settembre – spiega – bisogna tornare in aula, con un lavoro fatto con grande attenzione, ma ci sono tutti gli strumenti per farlo”.

Per chi avrà difficoltà negli spostamenti o sia fuori sede resterà comunque la possibilità di svolgere la seduta online, seguendo le disposizioni vigenti al momento.