Uomini e Donne, lo sfogo di Giulia D’Urso dopo il caos Lukaku: “Non sono stata io a fare la spia”

0
uomini e donne
uomini e donne

È finita nel caos dei social un ex volto di Uomini e Donne. Si tratta di Giulia D’Urso, ex corteggiatrice ed ex scelta di Giulio Raselli. La ragazza è stata accusata di aver denunciato ai carabinieri la festa organizzata da Romelo Lukaku, dove erano presenti alcuni calciatori dell’Inter.

Una volta emersa questa accusa, la 26enne è stata vittima di gravi critiche e minacce. Dopo il caos scoppiato su Instagram, l’ex protagonista di UeD si è lasciata andare ad un lungo sfogo.

“Non sono stata io a fare la spia” – Il tutto ha avuto inizio qualche giorno fa, quando Lukaku, in occasione del suo compleanno, ha organizzato una festa al ‘The Quare’, un lussuoso hotel vicino al Duomo di Milano. All’evento, in cui erano presenti 20 persone, alcuni calciatori e anche Giulia D’Urso.

Durante la notte, quando Lukaku e un altro calciatore erano per strada, sono stati fermati dai carabinieri. A nulla sono valse le versioni dei due giocatori, sono infatti fioccate multe da 400 euro. Stando a quanto emerso da un’indiscrezione, a chiamare le forze dell’ordine sarebbe stata proprio l’ex corteggiatrice. Il motivo? Per avere visibilità mediatica.

Uscita questa indiscrezione, per nulla confermata e provata, la ragazza è stata vittima di haters. Privatamente, infatti, Giulia avrebbe ricevuto pesanti insulti e, addirittura, minacce di morte. Davanti a tutto ciò, l’ex corteggiatrice, in lacrime, si è lasciata andare ad un lungo sfogo:

“NON ho mai chiamato per denunciare alcuna festa. Ma mi fa schifo pensare che vivo in un mondo in cui per una str… ta inventata da non so chi – adesso denuncerò chi è stato – da stamattina vengo massacrata in questo modo. Massacrata per una cosa che non ho fatto. Da stamattina mi massacra gente che non sa, non ha prove, che mi augura la morte, mi dà dell’infame, mi dice che per due followers ho fatto questo casino. Ora denuncio i giornalisti che hanno fatto il mio nome”.