mercoledì, Aprile 17, 2024
HomeCronacaVergogna a Caivano, sassi contro ambulanza anti-covid: mezzo inutilizzabile

Vergogna a Caivano, sassi contro ambulanza anti-covid: mezzo inutilizzabile

Brutto episodio nel paese in provincia di Napoli, in frantumi i vetri dell'ambulanza anti-covid

Mentre medici e operatori sanitari combattono quotidianamente per sconfiggere il coronavirus, pagando anche con la vita per adempiere alla propria missione (morti fino a questo momento 127 medici e 31 infermieri), c’è chi decide di aggravare la situazione e intralciare il loro lavoro.

Come riporta stamani Il Mattino, a Caivano, paese in provincia di Napoli, un’ambulanza anti-covid è stata oggetto di lancio di sassi da parte di un gruppo di ignoti. Episodio che ha causato la rottura del vetro posteriore del mezzo, rendendolo inutilizzabile.

Ad entrare nel mirino dei vandali è stata un’ambulanza della cooperativa “Misericordia di Casoria”, ferma in un’area di sosta. Nei pressi del mezzo vi erano due sanitari alle prese con le delicate procedure di vestizione prima di recarsi nelle abitazioni per sottoporre i pazienti alla prova tampone.

Una grossa pietra ha mandato in frantumi il vetro del portellone posteriore, costringendo i sanitari a mettersi alla guida e contattare i responsabili della cooperativa per ottenere un mezzo sostitutivo.

In virtù dei rigidi protocolli di sicurezza l’ambulanza non era più idonea a fornire soccorso e si è reso necessario procedere all’utilizzo di un altro veicolo. L’accaduto è stato denunciato alle forze dell’ordine, che nelle prossime ore cercheranno di risalire agli autori dell’atto vandalico.

Nicola Borretti
Nicola Borretti
Classe 1995. Giornalista pubblicista. Laureato in Scienze dell'Amministrazione e dell'Organizzazione. Collaboro con Dailynews24.it, mi occupo di cronaca, attualità e sport
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME