Zona Covid Mondragone, continua la fuga dei residenti: 29 i positivi

Difficoltà delle forze dell'ordine nel controllare i varchi di accesso. Sale il numero di positivi

0
Mondragone, Campania
Mondragone, Campania

Con lo scoppio del focolaio da coronavirus nel complesso di “palazzine ex Cirio”, nel comune di Mondragone, tra i membri della comunità bulgara, il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ha deciso di isolare gli edifici e creare una zona rossa, con divieto di ingresso e di uscita.

Nonostante ciò, da giorni alcuni residenti infrangono tale divieto, come dimostra un video girato da un cittadino, che riprende un uomo e una donna uscire da uno dei palazzi, scavalcare la cancellata e salire su un camioncino presente in un distributore di benzina adiacente, che li ha probabilmente portati a lavoro nei campi.

La vastità degli edifici rende difficile il controllo di tutti i varchi di accesso da parte delle forze dell’ordine, ma da ieri sera accanto a carabinieri, polizia, guardia di finanza e militari, ci sono anche i volontari della protezione civile di Mondragone, Cellole e Castel Volturno.

Nel frattempo arrivano i risultati dei tamponi sui circa 700 residenti negli edifici: su un totale di 582 tamponi sono stati riscontrati 29 casi di positività, tra cui un’italiana. La maggior parte dei positivi risulta asintomatica.

Dei 29 positivi 4 sono irreperibili, ma sono stati identificati e le forze dell’ordine sono a lavoro per trovarli. Nella giornata di oggi continueranno i test sui residenti e non è da escludere che nei prossimi giorni tutta la popolazione del comune venga sottoposta a test sierologico.