USB, caricatori ad induzione… ora anche in casa!

0
aricabatterie a induzione

Stanno per soppiantare i più classici caricabatteria tramite cavo: i caricatori USB a induzione rappresentano ormai una fetta consistente del mercato. Comodi e pratici senza alcun filo, i caricabatterie a induzione soddisfano le esigenze di chi vuole ricaricare i propri smartphone e tablet con tecnologie all’avanguardia.

COME FUNZIONA LA RICARICA SENZA FILI

Per ricaricare il vostro dispositivo non basta far altro che avvicinarlo alla base di ricarica: il caricatore provvederà a tutto. La corrente elettrica attraversa la presa a muro fino al filo del caricatore senza fili: si crea così un campo magnetico che genere corrente che va a ricaricare la bobina racchiusa all’interno della batteria del vostro smartphone o tablet. I dispositivi di ultima generazione sono infatti dotati di ricarica rapida e spesso equipaggiati con la tecnologia ‘Qualcomm Quick Charge’, che aumenta la velocità e la sicurezza della carica. Sono molto diffusi poi i caricatori wireless che dispongono di un supporto verticale, che vi consentirà di tenere sempre sotto controllo lo schermo del vostro cellulare per  non perdervi nessuna notifica durante la ricarica. Inoltre, ricaricare così il vostro dispositivo eviterà a lungo andare di danneggiare la presa USB o microUSB, spesso soggetta ad usura. Scegliere il modello giusto e che più rispecchia le nostre esigenze non è molto semplice: vediamo quali sono i migliori caricabatteria ad induzione. Prima di provvedere all’acquisto, ovviamente, accertatevi che il vostro smartphone sia compatibile con  un caricatore ad induzione, quindi senza fili.

I MODELLI

Per la scelta è opportuno considerare i consumi energetici del dispositivo di ricarica. In base a questo parametro è opportuno citare il dispositivo wireless ‘Choetech’, con classe di efficienza energetica A++, dotato della funzione di spegnimento automatico al completamento della ricarica; progettato con rivestimento antiscivolo impedisce al vostro smartphone ogni movimento indesiderato. Valore di mercato che si aggira sui 25 euro. Altro prodotto valido è quella della ‘Aukei’: un caricatore con supporto verticale (acquistabile per 28-30 euro circa) che consente di utilizzare lo smartphone durante la ricarica e dal design molto elegante. Linee raffinate e dimensioni contenute anche per il caricatore wireless ‘Ugreen’, consigliabile senz’altro per i tempi di ricarica di gran lunga più veloci rispetto alla concorrenza erogando potenza fino a 10W; il suo valore si aggira sui 20 euro circa. Dotato di autospegnimento e LED di indicazione di carica, anche ‘iVoler’ è degno di nota: soprattutto se si considera la sua classe di efficienza energetica A+ e alcune promozioni online che ne portano il costo intorno ai 10 euro sui siti di competenza.

PRATICI E FUNZIONALI, ANCHE IN CASA

L’invasione nelle nostre case di dispositivi a ricarica USB o microUSB ha portato aziende del settore ad adeguarsi alle esigenze degli utenti più tecnologici ed esigenze. Marchi come BTicino hanno investito sulla realizzazione di prese USB a induzione con lo scopo di semplificare la vita di tutti i giorni e consentire la rapida ricarica di cellulare, tablet, ebook, videogiochi, cuffie, speakers, ecc. Questi caricatori si adattano al meglio al design moderno delle nuove abitazioni, rendendole sempre più “intelligenti”. I nuovi caricatori a induzione di BTicino permettono ricariche rapide e senza fili e possono essere installati tranquillamente vicino alle testate del letto o vicino le cucine. Il vantaggio? Non andranno a rovinare il design contemporaneo della vostra abitazione e saranno in piena armonia (oltre che complementari) con tutto il resto del materiale utilizzato per prese elettriche, apparecchi di comando, placche e altro ancora, che normalmente caratterizza un’abitazione.

Info utili:

Per farvi un’idea della qualità, del design e dei costi contenuti, vi consigliamo di guardare all’ampia offerta di prodotti presente sullo shop di PuntoLuce nella pagina dedicata a BTcino.

 

NESSUN COMMENTO