Conte annuncia: “Niente quarantena quest’estate, godremo le nostre città”

0
Stato di emergenza fino al 30 aprile, Restrizioni natalizie, Dpcm del 3 dicembre, Lockdown anticipato, Nuove restrizioni, Semi - lockdown, Nuovo Dpcm, Nuovo dcpm, Bonus in busta paga, Reddito di emergenza, 4 maggio, Riaperture anticipate
Giuseppe Conte, Fonte Flickr

Pian piano, in Italia si sta ritornando alla normalità. Dopo il periodo buio dovuto al Coronavirus, la nazione si sta riprendendo e stanno riaprendo quasi tutte le attività. Prima di esultare, però, bisogna aspettare almeno le prossime due settimane per vedere i risultati dell’apertura.

Grazie al lockdown, infatti, il numero dei nuovi contagiati, decessi e terapie intensive è diminuito in modo drastico, così come è aumentato sporadicamente il numero dei guariti. Ai microfoni del Corriere della Sera è intervenuto il Premier Giuseppe Conte, il quale ha fatto il punto della situazione su alcuni aspetti. Ecco quanto evidenziato.

Quest’estate non staremo al balcone e la bellezza dell’Italia non rimarrà in quarantena. Potremo andare al mare, in montagna, godere delle nostre città. E sarebbe bello che gli italiani trascorressero le ferie in Italia, anche se lo faremo in modo diverso, con regole e cautele. Attendiamo l’evoluzione del quadro epidemiologico per fornire indicazioni precise su date e programmazione“.

Davvero una bellissima notizia, quindi, per il popolo italiano. Anche se con le dovute precauzioni, si potrà ritornare alla normalità.

Stiamo lavorando giorno e notte per rafforzare le attività di monitoraggio, contact tracing e tele-assistenza, in una più ampia strategia integrata che prevede potenziamento degli ospedali, delle terapie intensive e della medicina del territorio“.

Aspettiamo di vedere il funzionamento dell’app, ma invito a considerare che potremmo essere tra i primi al mondo ad avere sviluppato un sistema pubblico con tutte le garanzie“.