Coronavirus, bollettino Protezione Civile (25 maggio 2020)

I dati aggiornati della Protezione Civile.

0
Coronavirus, fonte google contrassegnate per essere riutilizzate
Coronavirus, fonte google contrassegnate per essere riutilizzate

Continua il calo dei pazienti ricoverati negli ospedali italiani a causa del Covid-19: nelle ultime ore al Maggiore di Parma sono stati chiusi due settori del reparto Barbieri al primo e secondo piano in cui erano stati accolti i malati contagiati dal virus. In tutto sono stati liberati 60 posti letto, segno di un graduale ritorno alla normalità. L’attenzione resta, ma in diverse regioni gli operatori sanitari tornano a respirare.

In Basilicata il giorno più bello, zero contagi e terapie intensive vuote. Se da un lato, il Coronavirus non spaventa più di tanto, dall’altro sono tante le persone che hanno perso il lavoro o che stanno riaprendo le attività in questi giorni. A Palermo, il titolare di un locale vicino piazza San Domenico è stato costretto ad abbassare le saracinesche a causa dei troppi controlli da parte delle forze dell’ordine. “Mi chiedevano di vigilare sui clienti perché non creassero assembramenti ma io non sono uno sceriffo. Rischiavo una multa da 1.500 euro” ha dichiarato a Repubblica.

Sul fronte europeo e mondiale, l’introduzione di misure di quarantena per coloro che arrivano dall’estero è di competenza dei vari stati europei, lo afferma il portavoce della Commissione Ue. Sta facendo discutere la decisione della Svezia di non imporre nessun tipo di restrizione: il paese scandinavo conta 33 mila casi di contagio e oltre 4 mila decessi. Gli Stati Uniti hanno registrato 638 morti nelle ultime 24 ore, meno degli ultimi giorni.

Il Dipartimento della Protezione Civile e il suo capo, Angelo Borrelli, ci forniscono il bollettino quotidiano dell’epidemia in Italia, reperibile sul sito della Protezione Civile, Ministero della Salute e dagli organi competenti.

I DATI DI OGGI – Attualmente in Italia, i casi totali dall’inizio dell’epidemia sono 230.158 con un incremento di 300 contagi. Il numero totale delle persone attualmente positive è di 55.300 con un decremento di 1.294 unità. I pazienti ricoverati in ospedale sono 8.185 di cui 541 in terapia intensiva e 46.574 in isolamento domiciliare. Oggi si registrano 92 decessi che porta il totale a 32.877 e 1.502 guariti/dimessi per un totale di 141.981.