Coronavirus: vaccino entro l’anno prossimo, Dottor Ascierto speranzoso

0
Coronavirus, fonte google contrassegnate per essere riutilizzate
Coronavirus, fonte google contrassegnate per essere riutilizzate

Parallelamente alla quarantena che arriva inesorabilmente quasi ad un mese completo, continuano le ricerche di un vaccino per il COVID-19. Notizie positive dal fronte americano come abbiamo visto nei giorni precedenti con le dichiarazioni di Andrea Gambotto, ma non solo. Anche in Italia le sperimentazioni stanno cominciando a dare i propri frutti.

SEGNALI POSITIVI PROVENIENTI DALLA CAMPANIA – Più specificatamente ci riferiamo alla regione campana del bel paese, dove veniva testato il Tocilizumab come potenziale cura. Sebbene il Dottor Paolo Ascierto sembrava ottimista, i risultati non erano ancora particolarmente evidenti. Ebbene la situazione è ormai cambiata per il meglio, sebbene ci voglia ancora qualche tempo prima di esserne completamente certi.

DICHIARAZIONI IN DIRETTA RADIO – Lo conferma lo stesso dottore, con una dichiarazione alla radio ufficiale del SSC Napoli, “Kiss Kiss Napoli”. Ecco cosa dice: «Segnali positivi sui pazienti riguardo la sperimentazione. La chiave di lettura è nel sistema immunitario. Il virus nell’organismo è collaterale. Noi dobbiamo spegnere l’incendio e dunque l’infiammazione degli alveoli. Attualmente Pascale (ospedale a Napoli) è un centro dove l’immunoterapia è a livelli internazionali. Nei pazienti non intubati il 70% recupera in 24/48 ore. Spesso anche i pazienti intubati hanno un beneficio ma con una minore percentuale. Su 7 pazienti intubati ben 4 sono stati stubati in queste ore. Per il vaccino i tempi sono ancora lunghi e non brevi. Ci vogliono mesi, spero che entro ottobre/novembre arrivino risultati positivi