Dylan Dog, prime indiscrezioni sulla storia scritta da Dario Argento

Il maestro dell'horror incontra l'indagatore dell'incubo nato dalla penna di Tiziano Sclavi

0
Dario Argento (foto da wikimedia commons)

Mancano circa sei mesi alla realizzazione dell’atteso albo di Dylan Dog la cui trama sarà scritta dal regista Dario Argento. Il maestro dell’horror all’italiana incontra l’indagatore dell’incubo nato dalla penna di Tiziano Sclavi, e i numerosi fan da entrambe le fazioni sono comprensibilmente impazienti di scoprire il risultato di questa inedita collaborazione.

Era inevitabile che io scrivessi una storia di Dylan Dog – ha dichiarato il regista in un’intervista per il Corriere della Sera – in diverse occasioni l’ho acquistato dopo aver ricevuto segnalazioni di citazioni dei miei film nelle varie storie”.
Le sue opere cinematografiche sono state, infatti, tra le fonti d’ispirazione di Sclavi per la creazione di Dylan Dog; Argento è stato in particolare omaggiato nella storia “Gli Uccisori”, pubblicata nel 1987, in cui uno dei personaggi aveva le sue fattezze. Ma gli omaggi e le citazioni sono innumerevoli.

La collaborazione era stata pubblicizzata durante l’Etna Comics 2017, a cui il regista aveva preso parte per la presentazione della versione restaurata di Suspiria in occasione del 40esimo anniversario della pellicola. Proprio durante la convention, il direttore editoriale del fumetto Roberto Recchioni ha annunciato tramite social l’ingresso del regista nella squadra di autori di Dylan Dog.

Il “suo” Dylan, stando a quanto anticipato da Argento, sarà in bilico tra giallo e horror nello stile ormai caro al regista e che lo ha reso un’icona del cinema horror italiano e non solo.
Per quel che concerne l’ambientazione, Argento mantiene un assoluto riserbo limitandosi a qualche vago accenno alla possibilità che la città di Roma trovi spazio tra le avventure dell’indagatore dell’incubo.