Esclusiva – Filomena Mosca, blogger: ‘Il cibo sarà sempre più bio, salutare. La dieta mediterranea è la migliore”

0
Mena Mosca

Intraprendente, creativa e determinata. Tanto che in pochissimo ha già raggiunto migliaia di follower su Instagram. Lei è Filomena Mosca, 30enne di Afragola (NA) che, dai canali social, cerca di trasmettere la passione per il buon cibo, quello definito ‘healthy’. Non di rado, ha inventato piatti (rigorosamente stagionali!) che non sono soltanto buoni ma anche belli, colorati, ‘vivaci’.

Filomena ci ha concesso un’intervista:

Cos’è per te il cibo sano? Cosa significa mangiare sano?
Intendo essenzialmente un cibo che faccia bene al corpo ma anche all’anima. Senza conservanti e additivi, e se possibile homemade, fatto in casa.
Mangiare sano significa sapere quello che introduco nel mio corpo, sapere ciò che mangio. Insomma, avere un’alimentazione equilibrata, che non ha nulla a che vedere con diete drastiche che obbligano a privarti inutilmente dei macronutrienti, ma piuttosto assumere uno stile di vita sano che ti consenta di cambiare la tua forma mentis e di preparare i tuoi pasti in maniera bilanciata, con porzioni di carboidrati, proteine e verdure, concedendoti anche qualche ‘sgarro’.

Come e quando hai creato il tuo account Instagram per condividere i tuoi piatti?
Ero in un periodo di forte crisi personale. La Mena che vedevo allo specchio non la riconoscevo più. Non mi piaceva più. Ero spenta e non avevo più quel sorriso che mi contraddistingue. Volevo ritrovare me stessa. Volevo migliorare la mia forma fisica ma anche curare il mio stato d’animo. Per caso ho iniziato a seguire delle fit blogger, e nelle loro pagine spiegavano come approcciarsi ad uno stile di vita sano. Mi sono incuriosita e ho iniziato ad approfondire l’argomento leggendo articoli al riguardo. Pian piano mi sono appassionata sempre più a questo mondo fino a che mi sono resa conto di creare piatti sani e gustosi con pochi ingredienti. La pagina nasce dalla voglia di coniugare la passione per il buon cibo ereditata da mio padre, quella per la cucina ereditata da nonna materna e da mia madre e il mio passaggio ad un nuovo modo di approcciarmi al cibo.

Chi sono i tuoi principali follower?
Devo dire che il target è bello variopinto. Si va dai più giovani, amanti dello sport e del cibo sano come me, a persone più adulte che trovano ispirazione per le proprie ricette o idee sul posto dove andare leggendo le mie recensioni.
Mi piace un sacco interagire con loro. È una cosa che mi arricchisce giorno dopo giorno. Il confronto per me è essenziale, solo così si può imparare dall’altro.

Dove trovi l’ispirazione per le tue ricette?
Le mie ricette le invento e creo in pochi minuti. Vedo una verdura, un ortaggio o un frutto e… tac mi si accende la lampadina. Penso già a cosa preparare. Quello che mi interessa è che siano sani, veloci e buoni e facilmente replicabili da chiunque. Ecco perché utilizzo gli hashtag #healthy, #fast & #delicious: a mo’ di firma.

Non solo cibo sano nella tua gallery Instagram ma…
Eh no, non solo cibo sano nella mia gallery. Ma anche ricette tramandate da mia nonna a mia madre o ancora recensioni di pizzerie, ristoranti o posti in cui ho mangiato bene. Il mio è un vero amore per il cibo a 360 gradi. Nulla escluso. Credo che mangiare sia uno dei più bei piaceri della vita e quindi va goduto appieno.

Qual è il tuo piatto preferito?
Da buona napoletana non posso dire altro che la pizza, in ogni sua variante. Qui ce n’è per tutti i gusti. I nostri pizzaioli sono i più aggiornati ed i più bravi. L’impasto sta diventando sempre più leggero e digeribile oltre che alternativo, grazie alle tante ore di lievitazione. Andiamo incontro ad una pizza sempre più salutare. Che, per me, se fatta bene e con ingredienti di qualità, può costituire un piatto unico.

Cosa ne pensi della dieta mediterranea?
Credo che sia la migliore. L’unica a non portare scompensi alimentari. Ricca di carne, pesce, legumi, verdure, frutta fresca e secca e soprattutto che prevede la mia amata pasta. È varia e sana, completa di proteine e grassi. Insomma adatta a tutti, infatti è indicata per tutte le persone di età compresa tra i 18 e 65 anni.

Come vedi il futuro in ambito alimentare?
Il futuro lo vedo sempre più sostenibile, healthy e bio. Un futuro nel quale chef e pizzaioli penseranno le loro creazioni in maniera bilanciata e sempre più salutare. Io stessa collaboro con giovani start up che hanno tale obiettivo. Offrire il meglio dei prodotti bio al consumatore a costi modici oppure, come nel caso di fichef.italia, dando la possibilità di ordinare piatti bilanciati con una nuova e ingegnosa formula di conservazione.

Ti definisci influencer?
Ti dico la verità, non amo questo termine. Non mi piace pensare di influenzare opinioni e comportamenti di altre persone ma preferisco pensare di poter essere d’aiuto, condividendo le mie ricette, per quanti vogliano approcciarsi ad una alimentazione equilibrata. Penso che sia importante mettere il proprio sapere a disposizione degli altri, perché quest’ultimo s’accresce solo se condiviso.

Ultima domanda: potresti svelare una ricetta ai lettori?
Ti do una delle più recenti, che è stata molto apprezzata dai miei commensali ma che ancora devo pubblicare sui social.
Calate il formato di pasta che più preferite Nel frattempo, Mettete nel mixer un avocado maturo, una spruzzata di limone, pomodori secchi e noci q.b. e un goccio di acqua di cottura. Quando la pasta sarà pronta, scolatela e conditela con la crema ottenuta. Ultimate il piatto con altri pomodori secchi e noci.