Jimmi Simpson conferma la sua partecipazione alla seconda stagione di Westworld

L'attore interpreterà nuovamente i panni del giovane William, turista del parco divertimenti che si innamora di un automa

0
Westworld logo, font Wikimedia Commons
Westworld logo, font Wikimedia Commons

William will be black. I mean back”. Con questo arguto gioco di parole l’attore Jimmi Simpson ha confermato tramite il suo profilo twitter il ritorno sul set della seconda stagione di Westworld nei panni del giovane William.

Una notizia che riempie di gioia i fan della futuristica serie sci-fi targata HBO la cui seconda stagione è prevista per la primavera del 2018, che da tempo auspicavano di ritrovare sullo schermo il controverso William, turista del parco divertimenti interpretato da Simpson che si innamora dell’automa Dolores (Evan Rachel Wood) e prova a farla fuggire.

Come ben sanno i fan dello show, alla fine della prima stagione Wiliam è stato protagonista di un clamoroso colpo di scena che coinvolge anche il personaggio interpretato dall’attore Ed Harris, spietato uomo in nero interessato a carpire ogni segreto di Westworld. Da ciò scaturisce il gioco di parole utilizzato da Simpson nel suo post su Twitter, che sostituisce la parola “back” con “black” per poi correggersi subito dopo.

Si ipotizza che il ritorno di William possa avvenire nel corso di vari flashback che portano Dolores in un piano temporale diverso rispetto a quello in cui si svolge la narrazione principale.

Per quel che concerne la trama, l’ideatore della serie Jonathan Nolan ha recentemente dichiarato alla rivista Variety che nel corso della prossima stagione verrà maggiormente esplorata la storia che si cela dietro al parco divertimenti e in particolare sarà il personaggio del dottor Ford, interpretato da Anthony Hopkins, a fornire la giusta chiave di lettura.