Nail, la potente “metà” di Junior

0
Personaggi Dragon Ball su Namek, Fonte Flickr

Siamo su Namek, la situazione è disperata. Freezer e la sua armata stanno invadendo il pianeta alla ricerca delle sfere del drago, non esitando a massacrare chiunque abbia il coraggio di opporsi a loro.

L’Anziano Saggio non ha scelta. Deve allearsi con gli eroi terrestri per respingere gli invasori.

Non esita quindi a sbloccare le potenzialità di Crilin, il piccolo Gohan ed infine il giovane Dende.

Freezer ormai è vicino, si sta dirigendo verso la dimora del vecchio namecciano, bisogna trattenerlo il tempo necessario affinché Polunga esaudisca i desideri dei nostri protagonisti.

Come ogni capo che si rispetti, l’Anziano Saggio ha una guardia del corpo. Un potente namecciano, dal carattere serio e controllato, di nome Nail che non esita ad ingaggiare un combattimento contro il malvagio tiranno per proteggere quello che rimane del suo popolo.

Inizia così una breve lotta, la quale mette a dura prova l’unico sopravvissuto della casta dei guerrieri namecciani. Malgrado l’impressionate forza di Nail (al punto di sorprendere persino l’avversario), questo viene brutalmente sconfitto.

Abbandonato sul campo di battaglia e ormai in fin di vita, i suoi pensieri sono rivolti al suo popolo quasi sicuramente condannato ora che lui è fuori gioco. Proprio nel momento in cui tutto sembra perso, incontra Junior (resuscitato e teletrasportato su Namek da poco) e lo implora di aiutarlo a vendicarsi.

Come? Usando una tecnica speciale, l’Assimilazione namecciana, grazie alla quale Junior potrebbe acquisire l’esperienza e la forza di Nail, il quale si unirebbe a lui spiritualmente.

Sapendo di non avere speranze da solo contro Freezer, Junior accetta l’offerta. Insieme formano un guerriero potentissimo capace di tenere testa al loro nemico, il quale intanto ha raggiunto la sua seconda trasformazione per aumentare le sue capacità combattive.

Purtroppo, nella sua trasformazione finale, sconfigge definitivamente sia Junior che la sua potente “metà”.