Napoli, le richieste di Gattuso per gennaio: urge un regista di centrocampo

0
Fonte: Wiki. Foto presente su Google immagini contrassegnata per essere riutilizzata.

Da pochissimo è terminata la conferenza stampa di presentazione di Gennaro Gattuso, con De Laurentiis supervisore silente. Come ampiamente prevedibile, sono state evitate tutte le domande inerenti al mercato e a questioni societarie. Dalle risposte del neo tecnico del Napoli però si possono trarre spunti interessanti per qualche possibile innesto di gennaio.

Nel corso della sua prima conferenza stampa in quel di Napoli infatti Gattuso ha più volte ribadito il modulo da utilizzare: 4-3-3. Un modulo, ha detto l’allenatore calabrese, che si sposa perfettamente con i giocatori azzurri presenti in rosa. L’unico ruolo in cui urge intervenire sul mercato sembra essere quello del regista di centrocampo.

Chiara appare infatti la mancanza, nella rosa azzurra, di un metodista davanti alla difesa. Carlo Ancelotti, con il suo centrocampo a 4, non ha mai utilizzato tale figura, la quale però ora diviene indispensabile per il gioco di Gattuso. Ecco allora che a gennaio il Napoli potrebbe correre ai ripari.

I nomi principali sul taccuino di Giuntoli per ricoprire il ruolo di regista sono 2: Tonali del Brescia e Berge del Genk. La prima che porta al primo risulta però molto difficile da percorrere, con Cellino che farebbe carte false pur di tenersi il proprio gioiello quantomeno fino al termine della stagione.

Discorso diverso invece per quanto riguarda il regista norvegese del Genk, il quale da tempo è attentamente seguito dalla dirigenza del Napoli. Per strapparlo al club belga ci vorrebbero circa 20 milioni di euro. Intanto comunque, in attesa di una mano dal mercato, l’indiziato principale per svolgere il ruolo di regista nelle due partite che ci separano dalla sessione invernale (Parma e Sassuolo) è Allan Marques.