Pizza diet, una Margherita al giorno per dimagrire

0

Si può dimagrire mangiando pizza tutti i giorni, parola dello chef napoletano Pasquale Cozzolino, proprietario, insieme al socio Rosario Procino, della pizzeria Ribalta, che si trova a New York, a pochi passi da Union Square.

Lo chef, quasi 2 metri d’altezza, da quando è emigrato a New York era arrivato a pesare 170 kg, così, dopo decine di diete fallite alle spalle, non riuscendo a mantenere un giusto regime alimentare, ha capito che l’unico modo per farlo fosse mangiare qualcosa che non gli facesse fare troppi sacrifici, quindi, grande appassionato di pizza, lo chef ha iniziato questo tipo di dieta: una pizza margherita a pranzo per 5 giorni alla settimana, mentre la sera tanto pesce e verdure. In oltre ha anche un giorno <<libero>>, in cui può mangiare qualsiasi cosa. Così facendo nel giro di 5 mesi ha perso quasi 50 kg.

chef Pasquale Cozzolino (foto da facebook)
chef Pasquale Cozzolino (foto da facebook)

“Una Margherita contiene dalle 540 alle 570 calorie e ti lascia soddisfatto”– afferma Cozzolino. In effetti, la pizza è un alimento completo: contiene proteine, carboidrati, grassi nobili, vitamina C, minerali, licopeni, tra le cose antiossidanti e con un’azione nella prevenzione dei tumori.

“Le lunghe lievitazioni che adoperiamo qui in pizzeria (da 24 a 36 ore) – aggiunge Procino – gli permettono di mangiare una pizza al cui interno i lieviti hanno bruciato tutti gli zuccheri lasciando solo carboidrati complessi più facili da digerire”.

Per gli americani questa è una super notizia, in quanto lì molte pizzerie fanno lievitare l’impasto per poche ore (tra le 6 e le 8), quindi risultando più pesante, la pizza è sempre stata considerata nemica delle diete. “Il fatto che la pizza napoletana non solo non faccia ingrassare ma che possa essere inserita in una dieta – chiarisce lo chef Cozzolino – sta facendo rumore qui in America. Il New York Post ha dedicato oltre a tre pagine all’interno del giornale, anche metà della prima pagina a questa storia”.