Putin è malato di cancro? Tutta la verità

0
Vladimir Putin Fonte: wikipedia

La decisione di Putin di invadere l’Ucraina è sembrata sotto gli occhi di tutti come una vera e propria sceleratezza. Infatti l’operazione non sta andando come previsto, causando la perdita di molti uomini, mezzi e materie. Tali tipi di stategie sono veramente difficili da attuare nel mondo di oggi, soprattuto quando a subirla è un paese europeo, molto grande, con alle spalle il supporto economico e militare di molti paesi Nato e non solo: anche se il conteso geografico e politico era diverso, sembra assistere all’invasione dell’URSS in Afghanistan, che si rivelò un vero e proprio fallimento.

Per questo motivo, sono cominciate a diffondersi voci su una possibile malattia che afflige il presididente russo Putin, spiegando così la decisione di invadere la Nazione guidata da Volodymyr Zelensky. In tutto questo potrebbe aggiungersi il suo malumore e irritamento, dovuto per due motivi: il primo per l’inasprirsi del conflitto che sta conducendo in Ucraina, e le numerose sanzioni inflitte da diversi paesi.

In primo luogo, si ipotizza che Putin sia affetto da cancro all’intestino ed è stata formulata in seguito alla diffusione di alcune immagini in cui il presidente russo mostra un aspetto differente rispetto a quello che il mondo conosce. Una notizia che è stata riportata anche dal Daily Telegraph, autorevole quotidiano britannico, che ha elencato e approfondito diversi punti che confermerebbe la tesi sopracitata:

  1. l’aspetto, gonfio intorno al viso e sul collo, probabilmente da imputare all’assunzione di farmaci legati alla chemioterapia.
  2. i “tavolo lunghi” che manifestano un eccessivo distanziamento dall’interlocutore come nel caso dell’incontro con Macron, sedutosi a 13 piedi di distanza, in pratica quattro metri: scelta dovuta ad un sistema immunitario debole che corrono il rischio di contrarre il Covid o altre infezioni.
  3. il peggioramento delle sue facoltà mentali
  4.  l’ipotesi del morbo di Parkinson, come suggerito dal professor Valery Solovei nel 2020, un ex storico dell’Istituto statale di relazioni internazionali di Mosca, poi smentito dal Cremlino

A conferma di ciò c’è stato anche l’intervento di Francesco Geraldi su calciomercato.com, che scrive così: “l’intelligence occidentale si occupa anche di questo ed è arrivata alla conclusione che Putin qualche problema di carattere fisico lo abbia e che questa malattia potrebbe, all’atto pratico, influenzare le sue decisioni e i suoi comportamenti. Abbiamo sentito che ha un problema con una gamba e che fatica a controllare una mano, il che potrebbe indicare un lieve ictus o forse il Parkinson. Ma non abbiamo sentito che sia gravemente malato”, sottolineano fonti di intelligence.”