Sam Claflin al Giffoni: “Dovremmo aspettare che l’amore arrivi”

0

 

L’attore britannico Sam Claflin è stato ospite al Giffoni, il festival annuale nella provincia di Salerno.

“Wow” ha esclamato davanti ai tanti fan che urlavano il suo nome, Sam ha iniziato un po’ titubante a pronunciare qualche parola in italiano: “Ciao, Grazie mille, Ti amo, Pizza” facendo spallucce e ammettendo di non conoscere per niente la lingua italiana.

Quando gli e stato chiesto da una fan quanto conoscesse la filmografia italiana ha risposto: “Devo essere completamente onesto con voi, non ho mai visto un film italiano, o forse l’ho visto senza sapere che fosse un film italiano. Non sono molto bravo ad imparare le lingue, ho un figlio piccolo che mi porta via tanto tempo e ultimamente non guardo molta tv. Il mio consiglio è però quello di vedere quanti più film è possibile, perché ci permettono di crescere.” Conclude ironizzando: “Mi scuso ancora per non aver visto nessun film italiano, sono una persona orribile”.
Sam poi si è relazionato a temi come le nuove tecnologie e l’amore, affermando: “Io credo che le persone non debbano cercare l’amore. Abbiamo l’amore della nostra famiglia, dei nostri amici, delle persone che ci sono vicine, credo che dovremmo aspettare che l’amore arrivi.” Per quanto riguarda invece la pellicola “Love, Rosie” che lo ha visto come protagonista, parla delle distanze: “La distanza ha un certo effetto certo, grazie alle nuove tecnologie però oggi posso parlare con mia moglie e mio figlio anche se sono distante. Il lato negativo della distanza è che a volte rischio di non vedere i miei amici per mesi”.

Giocherellone, ironico e sempre molto affettuoso Sam Claflin ha poi salutato i suoi fan: “Potete farmi altre domande su Twitter se volete”.