Scrivere romanzi con l’iPhone? Per Ilaria Soragni, si può!

0
mess

Ilaria Soragni è la giovane diciasettenne di Asti che spopola in rete e di preciso sulla piattaforma Wattpad, dove utilizza come nickname “inashtonsarms” in onore del batterista dei 5 Seconds of Summers, e cosa più importante incanta tutti i suoi follower con le sue parole. Non è la prima adolescente-autrice di romanzi ad utilizzare piattaforme digitali e scoprirsi, così pronta a diventare scrittrice di professione. Infatti, in America questo è un fenomeno presente da molto tempo ma ora si sta diffondendo anche nel nostro paese.

Ma partiamo dall’inizio. Ilaria Soragni, adolescente frequentante il terzo anno di liceo presso l’istituto professionale Alberto Castigliano (indirizzo sociosanitario), sta studiando per diventare una psicologa forense ma ha una passione innata per la scrittura e così, un giorno, si scarica sul proprio iPhone l’applicazione di Wattpad. Da quel momento, ogni volta che era libera da impegni, lasciava libera la sua fantasia tanto che questa, attraverso i racconti e i personaggi da lei inventati, la consacra come una delle star della piattaforma con oltre 2 milioni e mezzo di visualizzazioni da parte dei suoi seguaci che sono interessati a capire come va a finire l’intreccio ambientato nel Maryland e soprattutto in un riformatorio. Il suo successo partito dal basso, senza nessun tipo di promozione, spinge la casa editrice “Leggereeditore” a contattarla e ad offrirle di pubblicare l’intera sua narrazione sottoforma di romanzo adolescenziale che tratta la storia di Mavis e Niall ma anche di un gruppo di ragazzi rinchiusi nel riformatorio che credono nella libertà e per questo cercano di ottenerla.

ilaria soragni

Tutto ciò prende alla sprovvista sia la ragazza sia i genitori che non sapevano nulla. Entrambi però, si lasciano convincere ed ecco che oggi, Ilaria Soragni inizia quest’avventura da scrittrice che la porterà ad incontrare chiunque voglia acquistare il suo libro nelle maggiori librerie d’Italia. A volte il talento, viene fuori quando meno ce l’ho aspettiamo. L’autrice nel descrivere il libro, dice:”Prima viene fuori il passato di ognuno e solo dopo, i sentimenti. Tutto contorno, però, perchè il vero filo conduttore è la voglia di scappare, di fuggire dalle sbarre per la libertà”. E infatti, le parole conclusive di Mess (disordine), questo il titolo del libro,  fanno riflettere: “Sono felice qui, con la mia nuova vita davanti. Spero che anche tu lo sia”.