Texas: Leggi sull’aborto accendono l’opinione pubblica

0

In Texas, si sta scatenando l’inferno. Due nuove leggi riguardanti le procedure di aborto fanno discutere ed innervosire le associazioni per i diritti civili. Da problema locale potrebbe diventare nazionale ed internazionale poichè l’argomento aborto è, da sempre, molto importante e coinvolgente.

Il Senato del Texas ha approvato, quindi, due norme restrittive. La prima, denominata “Bill 25”, prevede che i medici omettano delle informazioni riguardo a eventuali malformazioni dei bambini. In questo modo, i genitori non saranno a conoscenza di ciò che li aspetta fino a che non avranno tra le braccia il proprio figlio. La seconda direttiva, invece, colpisce ancora una volta il personale medico che è obbligato ad accertarsi della morte di ogni feto prima di rimuoverlo o di interrompere una gravidanza.

La rabbia di molte donne e altrettante organizzazioni sociali è salita nelle ultime ore a causa di riflessioni e opinioni forti e fuorvianti. Infatti, secondo l’associazione Naral Pro-Choice: “Siamo di fronte a un altro tentativo di togliere ai texani l’accesso a un diritto costituzionale come quello dell’aborto”. Non ragionano, seguendo questa logica, il senatore Brandon Creighton che ha affermato: “E’ inaccettabile che i medici siano penalizzati e corrano il rischio di essere portati in tribunale per aver difeso il sacrosanto diritto alla vita”; in suo aiuto arriva anche il Ministro della Giustizia, Jeff Sessions.

texas
Il Ministro della Giustizia, Jeff Sessions e il senatore Brandon Creighton.