Tottenham e Arsenal, un altro regalo al Leicester

Se il Leicester vince stasera contro il Watford si può parlare di fuga per il titolo.

0

Il Leicester gioca bene e i risultati che ha ottenuto sul campo sono stati pienamente meritati. Ma è anche vero che la dea bendata sta assistendo la capolista della Premier League: le inseguitrici continuano infatti a non sfruttare le occasioni che si presentano per riacciuffare Vardy e compagni, sempre più primi in classifica. Arsenal e Tottenham, pretendenti al titolo, non solo hanno entrambe perso nello scorso turno infrasettimanale, non approfittando del pareggio rimediato dal Leicester contro il West Bromwich, ma oggi non sono andati oltre il pareggio nel derby che vedeva affrontarsi proprio i ragazzi di Pochettino contro quelli di Wenger. In realtà, si può dire che il Tottenham abbia mostrato per l’occasione una scarsa mentalità: in vantaggio per 2-1 al 62′ e con un uomo in più, gli Spurs si sono fatti rimontare su una ripartenza avversaria ed hanno anche rischiato di uscire da questo incontro con nulla in mano a pochi minuti dal fischio finale.

Di fatto, chi insegue il Leicester non ha mai vinto almeno nelle ultime due giornate di Premier League e addirittura il Manchester United è riuscito a rimontare parecchi punti portandosi a -8 dal Tottenham secondo in classifica.

Adesso tocca però al Leicester trarre il massimo da questa situazione vantaggiosa, anche se gli avversari non possono essere sottovalutati: il Watford giocherà tra le mura amiche e, sebbene lo scarso momento di forma, Deeney e Ighalo possono essere un serio pericolo per la difesa delle “Volpi”. In caso di vittoria, Ranieri si porterebbe a +5 dal Tottenham e a +8 dall’Arsenal, il che costituirebbe una distanza di sicurezza minima quando ormai mancano dieci partite alla fine di questa Premier League.