Esclusiva, Vincenzo Fatigati:” Ho sempre messo la mia felicità al primo posto, quindi faccio di tutto per raggiungerla”

L'influencer e modello Vincenzo Fatigati si è raccontato in esclusiva per Dailynews24

0
Vincenzo Fatigati
Vincenzo Fatigati

In esclusiva per Dailynews24 l’influencer e modello Vincenzo Fatigati.

Ci racconti chi è Vincenzo Fatigati, per chi ancora non ti conoscesse?
Sono  un ragazzo comune come tutti, con tante passioni e amore per la vita. Ogni giorno lotto per raggiungere i miei obiettivi e realizzare i miei sogni. Fin’ora ci sono sempre riuscito, ma ho ancora tantissime cose da fare. Per anni mi sono privato di tutto, ora ho ripreso la mia vita in mano e la sto rispettando. Credo non ci sia cosa più bella che amare se stessi e non dipendere da nessuno.
Secondo quali caratteristiche deve avere una persona per essere identificato come influencer?
Secondo me un influencer è quella persona che riesce, anche senza contatti fisici, a farsi conoscere, a far maturare fiducia negli altri. È quella persona che mette a disposizione degli altri le sue conoscenze rispetto a determinati interessi. È così bello poter consigliare e rendere felici persone con poco. Magari strappare anche un piccolo sorriso con piccolezze. Non tutti hanno questa capacità, oppure non tutti sono disposti a sacrificare un pò della loro privacy e per questo non è così semplice come sembra diventare un influencer. Parlare delle proprie passioni talvolta puó risultare utile a chi non ha le idee ben chiare nella propria vita.
Oltre ad essere un influncer, lavori e studi. Che tipo di indirizzo universitario hai scelto?
Esatto, oltre a questo, lavoro e studio anche. Ho scelto di studiare Economia Aziendale all’Università Federico II di Napoli, per specializzarmi maggiormente nel settore del marketing. È stata una scelta maturata grazie ad Instagram e grazie all’attività che svolgo su questo social network. Gli studi me li pago completamente io, lavoro 6 giorni su 7, 9 ore al giorno. Sono indipendente economicamente, non ho voluto pesare sul bilancio della mia famiglia. È dura, ma quando hai dei sogni troppo grandi, trovi la forza di superare tutti gli ostacoli. Ah dimenticavo, dormo 4/5 ore al giorno (ride).
Quanto conta per te l’allenamento e quante volte a settimana ti alleni?
L’allenamento per me è fondamentale, infatti non l’ho voluto abbandonare nonostante i tantissimi impegni. Mi alleno circa 3 giorni a settimana. È la mia valvola di sfogo, quando mi alleno sto bene, sono felice, lo stress sparisce e mi ritorna il sorriso. Consiglio a tutti di fare sport, qualsiasi esso sia. Lo sport stimola la mente ed il corpo, elimina le tossine dal nostro corpo e stimola il buonumore.
Pubblicizzi alcuni brand su Instagram. Ci racconti con chi ti piacerebbe collaborare in futuro? 
È vero, fin’ora ho pubblicizzato un bel po di brand, più o meno importanti. Alcuni conosciuti a livello internazionale. È sempre piacevole trovare mail di collaborazioni nella posta elettronica, significa che stai facendo un buon lavoro e che le persone apprezzano il tuo operato. Non dico quali sono i brand con cui vorrei collaborare, per scaramanzia, ma posso affermare che ho aspettative molto alte. Sono sicuro che prima o poi ci riusciró. Fin’ora tutto ció che ho sognato si è sempre realizzato, quindi incrocio le dita ancora una volta.
Se dovessi descriverti con tre aggettivi, quali useresti e perché?
Molto difficile, ci vorrebbero molti più aggettivi. Potrei dire “lunatico” perché cambio continuamente idea o pensiero su qualsiasi cosa, a volte mi preoccupo da solo per come mi comporto. Un altro potrebbe essere “tenace”, ogni volta che mi fisso un obiettivo poi faccio il possibile per raggiungerlo, a costo di dover fare sacrifici importanti. Ho sempre messo la mia felicità al primo posto, quindi se so che una cosa puó portarmi ad essa o magari avvicinarmi ad essa allora faccio di tutto per raggiungerla. Molto spesso sono andato anche contro il volere dei miei genitori per questo motivo. Ultimo ma non per importanza penso che sia “solare”, sembra banale dirlo ma sfido chiunque a fare tutto ció che faccio io tutti i giorni e portare sempre il sorriso sulle labbra. Credo molto nella trasmissione della felicità e del buonumore, penso che un semplice sorriso, una semplice battuta,  vali tanto per chi hai di fronte, se quest ultimo magari ha affrontato una giornata o un periodo pesante e non ha la tua stessa forza d’animo per affrontare le situazioni. Che senso ha piangersi addosso? Non risolve i problemi. Allora sorridiamo, diventiamo tutti portatori di felicità, sarebbe un mondo bellissimo.
Qual è il tuo sogno nel cassetto?
Ne ho diversi. Uno assoluto è quello di trovare il lavoro dei miei sogni, quello di realizzarmi. Ho aspettative molto alte, pretendo molto da me stesso. C’è stato un tempo in cui mi stavo perdendo, avevo perso la mia strada. Non avevo sogni né aspettative, sentivo di non rispettare me stesso. Fortunatamente mi sono ripreso, anche se in ritardo. Ora ho degli obiettivi ben nitidi e niente e nessuno puó distogliermi da essi. Pretendo la felicità.
Quali sono i tuoi progetti futuri?
Tra i progetti futuri, c’è quello di trasferirmi un un’altra città. In futuro non mi vedo qui in Italia, faró di tutto per andare via di qui. Sto studiando apposta, penso di avere tutte le carte in regola per poter volare alto. 
Progetto anche di creare qualcosa di mio, lavorativamente parlando. Già mi vedo proiettato nell’ambito aziendale. Poi tutto puó succedere, chissà cosa mi riserva il futuro.

Gallery Vincenzo Fatigati