Vìola ripetutamente le misure anti-coronavirus: uomo denunciato 6 volte in 10 giorni

L'episodio è accaduto nella città di Torino. L'uomo, incurante del divieto, continuava a uscire quotidianamente

0
Fonte web

Continuano a fioccare denunce per la violazione delle norme imposte dai decreti anti-coronavirus. Ai cittadini italiani è consentito uscire solo per comprovate esigenze lavorative, motivi di salute o situazioni di necessità, ma nonostante ciò c’è chi, incurante dei divieti, continua a uscire quotidianamente.

E’ quanto accaduto nella città di Torino dove, come riporta La Stampa, gli agenti del Commissariato Barriera di Milano, un quartiere torinese, hanno fermato un uomo in giro con una bicicletta, appena rubata, ed effettuato i soliti controlli.

Dagli accertamenti è venuto fuori che il 29enne era stato arrestato due volte nel mese di marzo per furto e rapina, a partire dal 14 marzo aveva poi collezionato ben 6 denunce per violazione dei recenti decreti governativi. Ora l’uomo dovrà fare i conti con la legge.

SITUAZIONE PIEMONTE – L’intera regione Piemonte, una delle più colpite dall’emergenza sanitaria, nel frattempo continua a lottare. I dati giunti di recente parlano di oltre 9mila contagi, più di 800 morti e un centinaio di guariti.

Nella giornata di ieri è stato inoltre firmato da Regione, Unità di Crisi, Prefetture, Province e Città metropolitana di Torino il protocollo d’intesa per ulteriori misure di contenimento e indicazioni operative sull’assistenza territoriale e nelle strutture assistenziali e socio-sanitarie, incluse le case di riposo.