Game Of Thrones: George R.R. Martin parla dei potenziali spin-off

George R.R. Martin rivela un possibile quinto spin-off della serie

0

Come avevamo già anticipato, il mondo di Game Of Thrones potrebbe continuare a vivere grazie a uno spin-off.

Più precisamente la HBO aveva già ordinato la scrittura di quattro spin-off che permetterebbero all’universo creato da George R.R. Martin di espandersi anche sul piccolo schermo.

Recentemente George R.R. Martin, autore dei romanzi della saga, ha dichiarato che gli spin-off in questione potrebbero diventare cinque e ha usato il suo blog per discutere di alcune popolari teorie dei fan sul proseguimento della storia.

Nel blog l’autore scrive: “Stavamo sviluppando quattro scripts quando sono arrivato a Los Angeles settimana scorsa e quando sono andato via ne avevamo cinque.”

I quattro scrittori chiamati per i potenziali spin-off sono Max Borenstein, Jane Goldman, Brian Helgeland e Carly Wray mentre il quinto scrittore non è ancora stato rivelato.

L’autore ha inoltre ammesso di essere coinvolto nelle cinque stesure dei copioni.

George R.R. Martin ha aggiunto di non vedere questi potenziali nuovi show come spin-off ma come “successor shows” affermando: “Stiamo parlando di nuove storie ambientate nell’universo secondario (per usare il termine di Tolkien) di Westeros e il mondo che c’è oltre, il mondo che ho creato nel romanzo che ha dato origine alla serie.”

Nel proprio blog lo scrittore ha anche dichiarato che si tratterà sicuramente di prequels. 

Inoltre Martin ha voluto smentire due popolari teorie dei fan dello show e dei romanzi.

I seguaci della saga avevano suggerito che il potenziale prequel potesse seguire le novelle già pubblicate dallo stesso George R.R. Martin di “Dunk and Egg” oppure continuare a esplorare il periodo della ribellione di Robert dato che nella sesta stagione dello show avevano inserito dei flashback ambientati in quell’epoca.

Le dichiarazioni di Martin in merito sono state: “Non faremo Dunk and Egg. Eventualmente mi piacerebbe sviluppare anche quella saga ma ho sviluppato solo tre novelle e ci sono almeno sette, otto o dieci novelle che vorrei scrivere. Sappiamo tutti quanto io sia lento e quanto si muova velocemente uno show televisivo e non voglio ripetere quello che è successo con Game Of Thrones e vedere lo show superare i libri. Quando tutte le storie di Dunk and Egg saranno finite, allora penseremo a uno show televisivo ma quel giorno è ancora molto lontano.”

Infine George R.R. Martin ha smentito la teoria di un prequel ambientato durante la ribellione di Robert fornendo la seguente spiegazione: “Non faremo nemmeno la ribellione di Robert. So che migliaia di voi lo stanno chiedendo e che c’è una petizione in giro ma quando avrò finito di scrivere “A Song Of Ice And Fire”, saprete tutte le cose importanti che sono successe durante la ribellione di Robert. Non ci sarebbero sorprese o rivelazioni nel fare uno show su un conflitto il quale esito è già noto ai seguaci della saga. Non è una storia che voglio raccontare adesso, sarebbe come un capitolo raccontata due volte.”