Instagram e Facebook vietano l’uso di alcune emoji: ecco quali

I due colossi dei social mettono k.o alcune emoji utilizzate fuori dal loro contesto.

0

Instagram e Facebook stanno apportando modifiche molto severe per rendere più sicura l’esperienza all’interno dei social. I due colossi del web hanno messo al bando alcune emoji utilizzate per altri scopi e non per il loro reale significato.

INSTAGRAM HA LANCIATO DIVERSI AGGIORNAMENTI – Da quest’estate Mark Zuckerberg ha sviluppato diversi aggiornamenti con lo scopo di rendere il social più sicuro e serio. In particolare, il team ha eliminato la possibilità di vedere i like, anche quelli dei seguaci. Successivamente è stata limitata la possibilità di sponsorizzare ai più giovani prodotti detox (un problema enorme per gli influencer) e per ultimo, ma non meno importante, il social sta cancellando i profili fake.

ECCO L’ULTIMA TROVATA DI ZUCKERBERG – Il magnate americano a quanto pare non è soddisfatto di questi pochi aggiornamenti e ha deciso di rendere i due social sempre più perfetti. Questa volta Zuckerberg ha dichiarato guerra ad alcune emoji utilizzate fuori contesto. Vi sarà capitato di vedere su Instagram o Facebook delle emoji usate per esprimere pensieri intimi e un poco spinti, come la melanzana, le tre gocce d’acqua e la pesca, tanto amata anche da Elettra Lamborghini. Queste ultime non potranno più essere utilizzate, come annunciato dal The Mirror, fuori dal loro contesto originario per non urtare la sensibilità di coloro che non si sentono a proprio agio con commenti sessuali espliciti. Tuttavia, le emoji in questione sono facilmente sostituibili pertanto la strada da fare è ancora molto lunga.