LIVREA: “Il canto del villaggio” è il nuovo album

0
artwork

Il Canto Del Villaggio è il nuovo disco di Livrea, una raccolta di undici brani che tracciano il percorso verso la liberazione dai demoni che la circondano affrontando paure, delusioni, sogni e aspettative.

I tre atti de Il Canto Del Villaggio raccontano una storia che parla di demoni, angeli, sante, creature mitologiche e figli del futuro: nel primo capitolo vengono sviscerati i lati oscuri, denunciati i dubbi e le paure in uno scenario buio e fumoso. Il brano Katábasis trasporterà il racconto sul piano del secondo atto, aprendo un varco verso nuove consapevolezze: è il momento di prendere coscienza rispetto alle paure precedentemente illustrate e, attraverso nuove prospettive, ridefinire le geografie dei rapporti (“Una linea ci attraversa, collega i nostri passi, ci ancora ai paesaggi”).

Con Androgini si apre il terzo atto, l’epilogo positivo intriso di speranza e utopia (“In un mondo che esiste solo se lo vuoi siamo figli di una specie libera, senza età”). In questo ultimo momento viene scoperta la chiave per la libertà, identificata nella leggerezza dell’ultima traccia: Lido.

Per sottolineare l’unicità dei brani de Il Canto Del Villaggio, ad ognuno di essi è stato assegnato un personaggio inventato che ne rispecchia le caratteristiche, raccontato attraverso scatti e visual ambientati in un paesaggio rurale e surreale al tempo stesso, con costumi e maschere appartenenti al mito e alla tradizione, in uno spazio dimenticato e immaginifico.

Livrea presenterà live il nuovo album Il Canto Del Villaggio a Largo Venue (Roma)
in occasione di Maschiacce Music Festival il 22 giugno.

livrea

Livrea è una giovane cantautrice figlia degli anni 2000, influenzata musicalmente dalle grandi cantanti jazz e dall’R&B anni ‘90. Livrea è sinonimo di copertura, corazza, abito, metamorfosi.
Attraverso la propria musica, Livrea aspira ad aprire portali, scoprire nuove dimensioni sospese in scenari onirici e surreali ma aperti a chiunque abbia voglia di lasciarsi trasportare. Le arti visive e il cinema sono pozzi di ispirazione per l’artista, laureata in Arti Visive all’Università Iuav di Venezia, che crede fortemente nell’ibridazione delle discipline creative in funzione ad una restituzione completa della propria visione artistica. Il progetto solista è supportato dal collettivo Zona Neutrale fondato da Francesco Mameli (artist manager), Antonio Citarella alias Nubula (producer) e dalla stessa Livrea nella primavera 2021, in concomitanza all’uscita del suo primo EP Luna Calante.