Messiah, la serie di Netflix è stata cancellata dopo una sola stagione

0
messiah-mehdidehbi
Mehdi Dehbi in una scena di Messiah. Fonte screen youtube

Messiah è una serie televisiva statunitense, rilasciata sulla piattaforma Netflix il 1° gennaio 2020.

La serie, ideata da Michael Petroni e diretta da James McTeigue e Kate Woods, non è riuscita a far breccia nel cuore negli utenti ed è stata cancellata dopo una sola stagione.

Messiah mostra come venga percepita la fede ai giorni nostri e come sia intrinsecamente legata alle politiche dei paesi. La serie narra le vicende di Eva Geller, agente della CIA incaricata di indagare su un misterioso uomo, Al-Masih, comparso in Medio Oriente. L’uomo è riuscito a ottenere l’attenzione mediatica internazionale perché sostiene di compiere dei miracoli e gira con una numerosa schiera di seguaci. La Geller dovrà scoprire se si tratti realmente di una sorta di messia moderno o del più grande truffatore mai conosciuto.

Nel cast vi erano gli attori Mehdi Dehbi, Wil Traval, Tomer Sisley, Michelle Monaghan, John Ortiz, Melinda Page Hamilton, Stefania LaVie Owen, Jane Adams, Sayyid El Alami e Fares Landoulsi.

Wil Travel ha commentato sul proprio profilo instagram la cancellazione della serie:

“Oggi è un giorno molto triste. Ho appena ricevuto la notizia della cancellazione della serie. Non ci sarà una seconda stagione di Messiah. Volevo ringraziare tutti i fan per il loro supporto e amore. Mi piacerebbe che le cose fossero diverse.”

Secondo alcune fonti una delle principali ragioni della cancellazione potrebbe essere la presenza di un cast internazionale. Da non sottovalutare è anche il fatto che le riprese si svolgano in più paesi. In questo momento di crisi sanitaria sarebbe difficile riuscire a trovare il modo per girare un prodotto così internazionale.

Inoltre la serie è stata al centro di molteplici controversie; ad esempio la scelta del nome Al-Masih, il cui significato è messia in arabo, e la presenza di una scena ambientata al Monte del Tempio a Gerusalemme.