Riconoscere e curare le patologie delle unghie più diffuse

0

Le unghie presentano spesso problemi da non sottovalutare: possono essere molto fragili e tendere a spezzarsi e sfaldarsi facilmente, oppure possono presentarsi giallastre o con macchie biancastre. Di solito si pensa subito ad una micosi, ma non sempre si tratta di un fungo. Esistono, infatti, molte altre patologie che colpiscono le unghie ed è bene saperle riconoscere così da poterle curare nel modo migliore.

 

L’onicomicosi

 

L’onicomicosi è ovviamente uno dei problemi più conosciuti, si presenta soprattutto sulle unghie dei piedi e in genere è legata alla frequentazione di certi ambienti, come le piscine o le palestre, o a comportamenti scorretti che fanno in modo che l’infezione proliferi. In questo caso l’unghia malata si presenterà giallastra o con delle macchie bianche e tenderà a spezzarsi o frastagliarsi eccessivamente. Tuttavia, la micosi dell’unghia rappresenta un misero trenta per cento delle patologie più diffuse. Spesso le problematiche sono tutt’altre, come la psoriasi, o un’infezione batterica, o anche un trauma che può aver deformato l’unghia. Per combattere quest’infezione la cosa migliore da fare è rivolgersi al proprio farmacista, che potrà consigliare un prodotto da utilizzare regolarmente, finché la micosi non sarà curata.

 

L’onicodistrofia

 

Spesso si parla di distrofia dell’unghia, ovvero di un’alterazione, sia estetica che fisiologica, a causa di un trauma. Le distrofie delle unghie si manifestano con un cambiamento della struttura ungueale, una vera e propria malformazione, che in genere è accompagnata anche dal cambiamento del colore dell’unghia e dello spessore. Ma da cosa è causata la distrofia dell’unghia? In genere è la conseguenza di una micosi non curata in modo adeguato, ma anche di un trauma subito dall’unghia e causato, magari, dall’abitudine di indossare calzature poco consone. In tutti questi casi, l’unghia tenderà a sfaldarsi, rompersi, e la sua superficie sarà deforme. Per curare le distrofie delle unghie basta applicare regolarmente un farmaco specifico per questa patologia: di solito si tratta di prodotti a base di sostanze cheratolitiche che riducono l’ispessimento dell’unghia.

 

L’onicopsoriasi
Un’altra patologia da non sottovalutare è la psoriasi delle unghie, ovvero quell’infiammazione che di solito colpisce la pelle, e che in questo caso si sviluppa sulle unghie. Questa patologia non è affatto da sottovalutare, perché la psoriasi può colpire anche le articolazioni e le due problematiche sono spesso legate tra loro. In questo caso le unghie sono molto più spesse del normale, in genere piuttosto friabili, con delle striature. Possono comparire anche macchie giallastre o biancastre e le unghie colpite dalla psoriasi finiscono per staccarsi e cadere. Per curare l’onicopsoriasi si possono utilizzare anche prodotti naturali, come ad esempio l’olio di Neem, und disinfettante naturale utilizzato anche per combattere funghi e batteri.