Sanremo 2020: serata cover, le pagelle

0

E anche la terza serata del Festival di Sanremo si è conclusa. Alle 2:30 di notte ma si è conclusa. Serata di cover, durante la quale i 24 cantanti BIG in gara si sono esibiti portando sul palco successi che hanno segnato la storia del Festival.

Ma dall’arte al karaoke del mercoledì sera è un attimo. Andiamo quindi con ordine soffermandoci sul meglio e sul peggio della serata.

Tra il cosiddetto “BEST OF” troviamo indubbiamente al primo posto Rancore che canta Luce (di Elisa) in duetto con Dardust e La Rappresentante di Lista; Veronica Lucchesi (LRDL) omaggia in maniera superba Elisa cosa che pochi riescono a fare data la bravura ed estensione della cantante.

Arriva poi l’intoccabile Tosca che canta Piazza Grande in duetto con Silvia Perez Cruz; che dire, due voci d’incanto a ricordare il successo del grande Lucio Dalla, che rialzano la situazione intonazione all’Ariston. Seguono esibizioni degne di nota come quella de Le Vibrazioni in duetto coi Canova in Un’emozione da poco e di Diodato e Nina Zilli in 24000 baci (freschi e divertenti al punto giusto ma anche molto precisi nel cantato). Da aggiungere anche il trio Levante, Francesca Michielin e Maria Antonietta che duetta in Si può dare di più.

“Last but not least”, apprezzato anche il tanto chiacchierato Achille Lauro, che porta ancora una volta l’arte sul palco dell’Ariston; nei panni di David Bowie, nell’alter ego di Ziggy Stardust, duetta con Annalisa sulle note de Gli uomini non cambiano. Una performance toccante dove la voce di Annalisa è indispensabile per la riuscita del pezzo ma che Achille non cerca di sovrastare con il suo personaggio, lasciando spazio alle donne.

Degni di nota che a parer mio rimarranno nella “BLACK LIST”, indubbiamente Bugo e Morgan che si esibiscono con Canzone per te. Rumors della giornata di ieri dicevano che Morgan si sarebbe rifiutato di cantarla per sabotaggi interni (forse un bene). L’esibizione inizia con Morgan che dirige l’orchestra e suona il piano; fin qui tutto perfetto finché le due voci attaccano e risultano completamente fuori sincro come se stessero cantando due pezzi diversi; Bugo è spaesato.

Impossibile non nominarle le regine del trash Elettra Lamborghini e Myss Keta che cantano Non succederà più. Ecco speriamo che non succederà più perché una volta basta e avanza.

In ultimo I Pinguini Tattici Nucleari che hanno esagerato con quel mix di grandi successi. Passare da un omaggio ben riuscito al karaoke del mercoledì è un attimo ed è per questo che la critica si è decisamente divisa nel giudicarli. Nel dubbio “less is more”.

 

Vi lasciamo anche la classifica della terza serata secondo il parere dell’orchestra: 
  1. Tosca
  2. Piero Pelù
  3. Pinguini Tattici Nucleari
  4. Anastasio
  5. Diodato
  6. Le Vibrazioni
  7. Paolo Jannacci
  8. Francesco Gabbani
  9. Rancore
  10. Marco Masini
  11. Raphael Gualazzi
  12. Enrico Nigiotti
  13. Rita Pavone
  14. Irene Grandi
  15. Michele Zarrillo
  16. Achille Lauro
  17. Levante
  18. Giordana Angi
  19. Elodie
  20. Alberto Urso
  21. Junior Cally
  22. Riki
  23. Elettra Lamborghini
  24. Bugo e Morgan

Vi aspettiamo stasera con la finalissima della categoria GIOVANI dove i più quotati sono senza dubbio Fasma e Leo Gassmann.