Trump: “Pericolosità enorme della Corea del Nord”

0

Il presidente degli Stati Uniti d’America, Donald Trump è ai ferri corti anche con la Corea del Nord. La causa, in questo caso, è la potenziale minaccia coreana di utilizzare i missili non solo per esercitarsi ma per lanciare un attacco vero e proprio. corea del nord

L’attenzione riportata su quest’argomento è relativa al costante controllo che gli americani compiono sui coreani ma, ultimamente, il lancio di missili è stato numeroso. Nello specifico, l’ultimo è stato interpretato come una prova esemplare di un ipotetico attacco contro una base Usa in Giappone. Trump ha affermato, durante i colloqui distinti con il premier giapponese Shinzo Abe e il presidente reggente della Corea del Sud Hwang Kyo-Ahn: “La Corea del Nord e’ una seria minaccia: il lancio di missili da parte di Pyongyang e’ una chiara violazione di varie risoluzioni dell’Onu”. Inoltre, l’ufficio stampa della White House ha precisato che i rapporti, con entrambe le figure politiche del Giappone e della Corea del Nord, andranno avanti nell’ottica di una prospettiva pacifica, costruttiva e seria. Nel comunicato le parole esatte sono state: “continueranno la stretta collaborazione bilaterale e trilaterale per dimostrare alla Corea che ci sono conseguenze severe per le sue azioni provocatorie e di minaccia”. 

I problemi diplomatici della Corea del Nord non si fermano in America ma continuano con la Malesia. Infatti, dopo la morte (omicidio) dell’agente Vx all’aeroporto di Kuala Lumpur di Kim Jong-nam (fratellastro del leader Kim Jong-un), Pyongayang ha fatto in modo che nessun malese lasciasse la Corea.

corea del nord