Un’altra eccellenza musicale è morta: Gato Barbieri

0
gato-barbieri

Leonardo Gato Barbieri è scomparso ad 83 anni nell’ospedale di New York, in cui era ricoverato. Il sassofonista era nato a Rosario, in Argentina e proprio lì ha mosso i primi passi nel mondo della musica fino a diventare uno dei migliori musicisti mai esistiti. gato barbieri

La notizia della sua morte arriva da fonti ufficiali e vicine alla famiglia. Lo scorso novembre Gato Barbieri ha ricevuto per la sua straordinaria carriera, composta da oltre cinquanta album e colonne sonore, un Latin Grammy che l’ha qualificato come eccellenza musicale. Nel ricevere questo prestigioso premio, aveva dichiarato:” Ricevere questo riconoscimento alla mia età è una cosa sublime. Ai giovani musicisti appassionati dico che bisogna fare pratica, pratica e pratica”.

Nel corso della sua personale vita artistica ha avuto tante soddisfazioni ma ha vissuto, anche, parecchi periodi bui, soprattutto all’inizio dove non ha mai mollato nonostante nessuno gli riconoscesse quel che faceva. A 12 anni sapeva già suonare il clarinetto ma poi s’innamorò del sassofono contralto e da quel momento ha solo avuto tra le sue mani quello strumento. Inizialmente, la sua carriera non partiva perchè riusciva a lavorare poco suonando in alcune orchestre ma un giorno qualcosa è cambiato. Forse, era arrivato il momento giusto per sfondare e così, è stato. Di lì, a poco la fama gli arrivò inaspettatamente. La causa è stata la composizione della colonna sonora del film “Ultimo tango a Parigi” di Enrico Bertolucci, nel 1972.

gato barbieri