A breve l’intervento, centinaia di lettere inviate al leader di Forza Italia

0

Da quando si è saputo che il leader di Forza Italia e ricoverato per un intervento a cuore aperto, la posta del San Raffaele è stracolma. Nel giro di 24 ore sono arrivate oltre un centinaio di lettere destinate a Silvio Berlusconi. Che si appoggino o meno i suoi ideali gli si augura una pronta guarigione.

A dare la notizia dell’intervento è stato il suo medico di fiducia, Alberto Zangrillo. Affetto da un’ insufficienza aortica di grado severo, Silvio dovrà affrontare la sostituzione di una valvola cardiaca. L’intervento è stato fissato per Martedì. Durerà almeno quattro ore, in anestesia generale. Per un’ora, il cuore del leader di Forza Italia sarà fermo, e il sangue sarà pompato da un macchinario per la circolazione extracorporea. Un’operazione delicata, insomma, soprattutto su un paziente 80enne come Berlusconi.

Il leader di Forza Italia è ricoverato da martedì scorso. La diagnosi definitiva, però, è stata annunciata solo ieri pomeriggio. Rinchiuso nella sua stanza d’ospedale può ricevere solo le visite dei familiari. Ma a tenergli compagnia sono anche le tante lettere arrivate da amici e supporter. Così, per esempio, c’è quella di Natasha, montenegrina da tanti anni in Italia, che racconta che «dal 1991 nel mio cuore è solo Forza Italia», e che si offre: «Se potesse servire una valvola o un pezzo del mio cuore sarei felicissima. Non ho paura e lo dico seriamente». Non sono solo i fans a scrivere all’ex Cavaliere, ma anche i suoi rivali. Non importa se di destra o di sinistra, tutti sperano che il leader di FI possa farcela.