Coronavirus, il prof. Tarro: “Le mascherine ci privano dell’ossigeno di cui abbiamo bisogno!”

0
Durata lockdown, Insensata la lotta, Mini focolaio a Miano, Iss, Record di infetti, Folla al Cotugno, Aumento contagi
Coronavirus, Fonte Pixabay, autore Mattthewafflecat

Il professore Giulio Tarro, medico e virologo, è stato intervistato ai microfoni del portale radioradio.it circa l’utilizzo delle mascherine e gli eventuali effetti collaterali. Le sue parole fanno notizia poiché vanno in direzione nettamente contraria ai classici consigli sanitari di tutti i giorni. Ecco quanto affermato.

“Da sempre si è detto che le mascherine servivano per i soggetti già contagiati e dovevano essere usate dagli operatori sanitari perché potevano avere contatti con questi pazienti. Questo a marzo, poi siamo diventati produttori di mascherine. Ormai servono per tutto e non hanno un senso scientifico per giunta. Adesso devono essere utilizzate in attività completamente assurde“.

Continuando con la denigrazione dell’utilizzo della mascherina, il professor Tarro ribadisce l’importanza e la necessità della presenza dell’ossigeno nei polmoni degli esseri umani. Ossigeno che invece, a detta del professore, viene rimpiazzato dall’anidride carbonica tramite le mascherine.

“Noi abbiamo bisogno dell’ossigeno, è un antivirale per principio. Se io anziché respirare ossigeno non elimino anidride carbonica, nei miei tessuti ci sarà non ossigeno ma anidride carbonica, con tutti gli aspetti negativi anche nei riguardi del virus stesso. Il nostro sistema immunitario ha bisogno dell’ossigeno!“.

Opinione quindi molto discordante dal parere medico ordinario. Ovvio che l’utilizzo 24 ore su 24 della mascherina possa presentare alcuni effetti collaterali, ancora più ovvio però appare che il suo utilizzo possa evitare la maggior parte dei contagi da Coronavirus.