Cristina Donadio, protagonista del cortometraggio “La scelta”

0
cristina donadio

Coloro che sono famigliari con la serie televisiva Gomorra, la riconosceranno. Lei è Cristina Donadio e nella serie sopra citata interpretava la temibile ed implacabile Scianèl.

Una donna determinata, la quale va dritto al punto, dritto verso il suo obbiettivo (nel caso di Gomorra dominare buona parte di Secondigliano), una personalità che si addice a Cristina Donadio (fatta eccezione per la crudeltà ovviamente!).

Ebbene finalmente l’attrice torna davanti ad una telecamera per il cortometraggio La scelta.

Realizzato dal giovane Giuseppe Alessio Nuzzo e presentato al Festival di Venezia, l’opera ci presenta un lato più sensibile di Cristina Donadio, alle prese con un problema più intimo e maligno.

Questo problema è il cancro, tematica centrale de La Scelta.

Seguiremo quindi la quotidianità di questo personaggio affetto da un cancro al seno, esattamente come è successo all’attrice stessa.

“Il cancro al seno, che io nel corso del tempo ho ribattezzato con molti nomi (“la cosa”, “la disavventura”, “il cortocircuito”) è arrivato durante la seconda stagione di Gomorra ma quando l’ho scoperto l’ho tenuto nascosto a tutti e mi sono andata ad operare nei quattro giorni di stop del set per poi tornare subito al lavoro dopo quella piccola convalescenza. Scianèl mi ha salvato la vita perché per me era intoccabile e non volevo toglierle nulla. Andrebbe detto a chi vive con un malato di non cambiare il suo sguardo, ma purtroppo inconsciamente succede e io non volevo essere trattata in modo diverso, né che ad esempio la Comencini mi dicesse di non fumare. Scianèl è un’accanita fumatrice e non poteva stare senza la sigaretta, quindi l’ho fatto anch’io. Anche Sollima mi avrebbe fatto qualche sconto in scena. Non potevo permettere che ne pagasse il prezzo il personaggio.”

Tuttavia Cristina Donadio ha deciso di uscire allo scoperto attraverso questo cortometraggio. Questo perché come dice lei: “Un’attrice ha la responsabilità di raccontare un sentimento che accomuna tutte le donne.”