Divieto pc e tablet sugli aerei americani e inglesi

0

Non sarà possibile portare con sè pc, tablet e qualsiasi altro oggetto tecno-informatico in aereo. Viene ufficializzato il divieto sugli aerei. I primi paesi a metterlo in atto sono Stati Uniti ed Inghilterra.

La Cnn, attraverso sue fonti verificate, ha diffuso la notizia. Inoltre, si scopre che l’intelligence ritiene di grave pericolo il trasporto di queste tecnologie poichè la cura e la preparazione degli attentati sono diventate tanto dettagliate al punto che Al Qaida punta, ancora di più, sugli aerei per colpire i paesi citati in precedenza. Nello specifico, l’Inghilterra ha attuato il divieto per sei voli diretti: Turchia, Libano, Giordania, Egitto, Tunisia e Arabia Saudita mentre gli USA sono stati più omogenei. Tuttavia ogni distretto, come Washington, è libero di comportarsi autonomamente.

Si nota, subito, che la scelta statunitense di vietare pc e laptop a bordo nasce da un allarme terroristico rilevato da più fonti. C’è chi punta su Al Qaida e chi sulle rivendicazioni dell’Isis. Al momento, molte sono le compagnie aeree e i voli interessati da questa decisione (British Airways, EasyJet, Jet2.com, Monarch, Thomas Cook, Thomson, Turkish Airlines, Pegasus Airways, Atlas-Global Airlines, Middle East Airlines, Egyptair, Royal Jordanian, Tunis Air e Saudia). Sia il ministro canadese dei Trasporti, Marc Garneau sia il portavoce della Casa Bianca, Sean Spicer hanno dichiarato che si tratta di azioni preventive e responsabili valutate in base al grado di pericolosità calcolato.

divieto
Marc Garneau (Ministro dei Trasporti canadesi) e Sean Spicer (Portavoce White House).