Elettra Lamborghini, da persona “tamarra” a una meno superficiale

0
Elettra Lamborghini, Fonte profilo ufficiale Instagram

Negli ultimi anni Elettra Lamborghini ha fatto molto parlare di sé.

Ha partecipato a programmi in tutta Europa come Chiambretti Night, Super Shore, Geordie Shore, ma soprattutto The Voice (of Italy) tra i giudici, tutti collegati con il mondo musicale.

La musica è sicuramente la sua più grande passione e le rende omaggio pubblicando due single, nel 2018.

Pem Pem e Mala sono due canzoni di genere pop/reggaeton, in cui la ragazza (di 25 anni) esibisce il suo corpo in tutto il suo splendore. Ma lo fa in un modo inaspettato, twerkando.

L’album da cui provengono i due singoli si chiama infatti Twerking Queen.

Al di là dei gusti musicali, quello che colpisce è l’ottima reputazione di Elettra Lamborghini.

Difficile in effetti trovare commenti negativi a suo riguardo, seppur essa stessa un tempo si definiva “tamarra”.

“Io sono stata tamarra per un bel periodo, tipo che io e le mie amiche facevamo la gara a chi aveva più borse, mi sono fatta mille piercing e un po’ di tatuaggi random […] Poi a un certo punto mi si è ribaltato tutto”

Inoltre anche le origini del suo nome potrebbero far pensare che possa essere facilmente criticabile dal pubblico, essendo la nipote del famoso Ferruccio Lamborghini (fondatore dell’omonima casa automobilistica).

E invece no, questo grazie alla genuina onestà da parte della ragazza, riguardo il proprio album per esempio: Twerking Queen non è stato un album facilissimo: ci ho lavorato tantissimo, alcuni dei pezzi erano stati registrati un sacco di tempo prima […] Sì, ero un po’ tesa, ma non troppo: più che altro non avevo idea di come sarebbe stato recepito.”

Ma anche per via di scelte giuste, come quella di annullare il proprio concerto per la maleducazione della folla sotto il palco.

Una scelta ragionevole in nome del rispetto.